Logo MotorBox
Test F1 2024

L'ala anteriore della Mercedes W15 cattura l'attenzione: interpretazione limite del regolamento


Avatar di Luca Manacorda , il 21/02/24

5 mesi fa - Il paddock guarda con attenzione la novità sviluppata dalla Mercedes

Test Bahrain 2024: l'ala anteriore Mercedes sfida il regolamento
Il paddock guarda con attenzione il design innovativo dell'ala anteriore della Mercedes
Benvenuto nello Speciale F1TESTING 2024, composto da 5 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario F1TESTING 2024 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

La prima giornata di test invernali permette di dare finalmente un'occhiata approfondita alle novità presenti sulle monoposto, molto più di quanto non si riesca a fare nei giorni di presentazione. È stato così anche quest'anno e tra le soluzioni più osservate e discusse nel paddock del circuito di Sakhir c'è quella presentata dalla Mercedes sull'ala anteriore della W15 il cui particolare è ben visibile nella foto qui sotto.

F1 Testing 2024: particolare dell'ala anteriore Mercedes W15 F1 Testing 2024: particolare dell'ala anteriore Mercedes W15

L'INTERPRETAZIONE MERCEDES In pratica, il flap più alto dei tre che compongono l'ala anteriore è collegato al musetto della vettura solo da un sottile pezzo di fibra di carbonio che segue il profilo del flap inferiore, mentre i restanti due sono attaccati in maniera più tradizionale. In questo modo il team di ingegneri guidati dal progettista John Owen ha cercato di soddisfare il regolamento, che dal 2022 vieta che gli elementi alari siano staccati dal corpo vettura, ricavandone allo stesso tempo un vantaggio. La struttura così sviluppata dovrebbe tornare a garantire il ''vortice Y250'' che veniva creato dalla vecchia generazione di ali anteriori precedenti il regolamento tecnico entrato in vigore due anni fa, garantendo un maggiore carico aerodinamico.

VEDI ANCHE



F1 Testing 2024: Max Verstappen (Red Bull RB20) F1 Testing 2024: Max Verstappen (Red Bull RB20)

I DUBBI SULLA REGOLARITA' L'ala è stata autorizzata dalla FIA, ma rimane il dubbio se la sua struttura sia contraria o meno allo spirito dei regolamenti. Le attuali richieste inerenti l'ala anteriore rientrano infatti in quelle linee guida sviluppate per facilitare i sorpassi e i duelli ruota a ruota tra le monoposto a effetto suolo reintrodotte in F1 a partire dal 2022. Una soluzione del genere, invece, crea turbolenze tipico dell'effetto ''outwash'' che possono disturbare chi insegue da vicino.

WOLFF FIDUCIOSO Sull'argomento si è espresso il team principal della Mercedes, Toto Wolff, il quale ha assicurato che il particolare è già stato discusso a fondo con la FIA: ''Ciò che viene messo su una macchina segue sempre uno scambio con la FIA, durante tutto il processo. Non è che una cosa del genere, su cui hai un'idea intelligente, la metti in pratica per testarla e pensi: 'Potrebbe venire o meno contestata'. È un lungo processo di dialogo che avviene durante l'inverno. Sento che siamo a posto''.


Pubblicato da Luca Manacorda, 21/02/2024
Tags
Gallery
F1Testing 2024