Pubblicato il 11/05/21

MOMENTO POCO OPPORTUNO Lunedì particolare per i piloti della Scuderia Ferrari che, di ritorno da Barcellona all'indomani del GP Spagna, hanno potuto incontrare Cristiano Ronaldo presso il quartier generale della Rossa a Maranello. La visita del calciatore della Juventus al Cavallino Rampante ha fatto parecchio rumore, in quanto il portoghese ha saltato l'allenamento post partita del lunedì per raggiungere Maranello. Nulla comunque che non fosse concordato con la società, considerando che il plurivincitore del Pallone d'Oro era accompagnato dal presidente della Juventus Andrea Agnelli. Le polemiche nate sui social sono legate soprattutto al fatto che il tutto è avvenuto all'indomani della pesante sconfitta interna contro il Milan che potrebbe aver pregiudicato la qualificazione della squadra bianconera alla prossima Champions League.

SAINZ DOPPIAMENTE FELICE Più sereno il momento di Leclerc e Sainz, reduci da un gran premio concluso rispettivamente al quarto e al settimo posto, al volante di una Ferrari che in Spagna è stata la terza forza alle spalle di Mercedes e Red Bull. L'incontro con Ronaldo, che ha regalato ai due piloti la sua maglietta da gioco autografata, avrà fatto felice in particolare Sainz, tifoso sfegatato di quel Real Madrid che per anni ha beneficiato dei gol del portoghese.

REGALO DI CONSOLAZIONE Secondo quanto riportato da diverse testate, Ronaldo sarebbe poi ripartito verso Torino a mani vuote, ma solo momentaneamente. Il calciatore avrebbe infatti ordinato una Ferrari stradale con cui arricchire la sua preziosa collezione di supercar.


TAGS: sainz f1 leclerc ronaldo Ferrar