NUOVE SFIDE Dopo i successi nel WEC, comprensivi dei trionfi nella 24 Ore di Le Mans, la Porsche ha scelto la Formula E come nuova sfida nel mondo del motorsport. L'impegno profuso dalla casa tedesca, di proprietà del gruppo Volkswagen, nella serie elettrica è totale ed esclude la possibilità di altri grossi progetti nel motorsport come potrebbe essere quello relativo alla F1.

CAPITOLO CHIUSO Spesso negli ultimi anni il nome della Porsche è stato accostato a quello della massima categoria del motorsport, ma dalla casa di Stoccarda sono sempre arrivate smentite. È così anche questa volta, con il responsabile di Porsche Racing Fritz Enzinger che, in un'intervista ad Auto Bild, ha ribadito: "È il momento sbagliato. L'argomento F1 è veramente un ricordo del passato per noi". L'accoppiata McLaren-Tag Porsche dominò la F1 a metà degli anni '80, conquistando due mondiali Costruttori e tre mondiali Piloti tra il 1984 e il 1986.

Formula E, sarà André Lotterer il pilota ufficiale Porsche nella stagione 2019-2020

A TUTTA ELETTRICITA' Come detto, la Porsche sta impegnando ora grandi risorse nella Formula E, dove gareggia da quest'anno con due piloti di livello assoluto come Andre Lotterer (foto sopra), tre volte vincitore della Le Mans, e Neel Jani, anch'esso vincitore della 24 Ore francese nell'edizione del 2016. Lotterer è salito sul podio nella prima gara stagionale, disputata venerdì in Arabia Saudita. "La sfida è aperta, dobbiamo fare del nostro meglio" ha dichiarato Mark Webber, ex pilota e ambasciatore della Porsche, alla vigilia di questa nuova avventura per la casa di Stoccarda.


TAGS: porsche formula e f1 lotterer Jani Webber Enzinger