Pubblicato il 24/09/20

SITUAZIONE COMPLESSA Completare una stagione di F1 da separati in casa non è mai semplice, come sanno benissimo anche in casa Ferrari dopo l'annuncio arrivato addirittura prima dell'avvio del campionato della sostituzione di Sebastian Vettel con Carlos Sainz. Qualcosa di simile sta avvenendo ora anche in Racing Point, scuderia dove approderà proprio il tedesco nel 2021 al posto di Sergio Perez. Il messicano ha ammesso che il trattamento nei suoi confronti da parte della squadra è già cambiato.

F1, GP Toscana Ferrari 1000: Sergio Perez (Racing Point)

TRATTAMENTO DIVERSO Le prime avvisaglie si sono già notate al Mugello, quando il suo compagno di squadra Lance Stroll ha potuto usufruire di un pacchetto di aggiornamenti sulla RP20. A seguito dell'incidente del canadese alla curva Arrabbiata 2, anche a Sochi sarà solo il figlio del proprietario del team ad avere a disposizione una monoposto con le nuove parti. Nella conferenza stampa del giovedì del GP Russia, Perez ha spiegato: ''Sarà cruciale ottenere ogni singolo punto, è molto importante per il campionato Costruttori. Possiamo ancora avere la miglior stagione della nostra storia, se riusciremo a finire terzi. Ovviamente da quando è uscita la notizia della mia sostituzione, alcune persone all'interno della squadra tendono a nascondermi le cose, il che non penso sia l'ideale. Al momento dobbiamo essere il più trasparenti possibile per assicurarci di raggiungere i nostri obiettivi e ottenere più punti possibile''. La Racing Point al momento è quarta a 14 punti dalla McLaren, ma sarebbe davanti al team di Woking senza la penalizzazione di 15 punti ricevuta per la questione relativa ai condotti dei freni ritenuti copiati illegalmente dalla Mercedes.

FUTURO PROMETTENTE Guardando al 2021, il nome del messicano viene sempre più spesso affiancato a quello della Haas. Il 30enne ha confermato che sono in corso colloqui con un paio di team, aggiungendo: ''Devo vedere quali sono le reali possibilità. Nella prossima settimana saprò con esattezza quali opzioni sono realistiche e quali no. A quel punto prenderò una decisione molto presto. Ma non ho fretta, tutti gli scenari sono promettenti''.


TAGS: f1 perez Racing Point