Pubblicato il 17/03/21

CAVALLI(NI) PERDUTI Sono stati senza ombra di dubbio i grandi osservati speciali del weekend di test precampionato in Bahrain. Mentre la Mercedes appariva sospettosamente in difficoltà e la Red Bull si mostrava già in forma campionato, il terzo incomodo Ferrari si presentava a Sakhir con poche certezze e il bisogno di tante risposte. Prima fra tutte, quella legata alla power unit: castrata dopo l’accordo segreto con la Fia di inizio 2020 e chiamata a un recupero miracoloso in vista del congelamento che porterà i motori così come sono fino alla scadenza del 2025. Ma la tanto chiacchierata rimonta in termini di cavalli perduti, è stata davvero completata?

F1 Test Bahrain 2021, Sakhir: la Ferrari SF21 in pista

EPPUR SI MUOVE A dare la conferma diretta dell’aumento della potenza del nuovo motore 065/6 sviluppato dal team di ingegneri guidato da Enrico Gualtieri è stato direttamente Gunther Steiner. Il team principal della Haas, spinta dalla power unit Ferrari per la sesta stagione consecutiva, ha parlato di miglioramenti mostrandosi però solo cautamente soddisfatto dall’aggiornamento. “Non posso dire – ha ironizzato il manager altoatesino ai microfoni della tv tedesca RTLche si tratti di un grosso passo in avanti. Se fosse così, allora dovrei mostrarmi contento di quanto ci è stato dato, e non posso farlo! Nel motorsport non hai mai abbastanza potenza dal motore e se dici che sei soddisfatto di ciò che hai, qualcosa non va. Il nuovo motore direi che è uno step intermedio, migliore di quello dell’anno scorso”.

F1 Test Bahrain 2021, Sakhir: Gunther Steiner tra i due piloti Nikita Mazepin e Mick Schumacher (Haas)

FIDUCIA HAAS Steiner, che alla fine di questa settimana tornerà protagonista della terza stagione di Drive To Survive, serie tv Netflix sul mondo della F1 che lo ha reso noto al grande pubblico, ha comunque mostrato di credere nei progressi del motore made in Maranello: “Non so che cosa stanno facendo gli altri costruttori di power unit, perché semplicemente non abbiamo i loro dati. In realtà non ho neanche i dati Ferrari, ma credo negli ingegneri del Cavallino quando mi dicono che c’è stato un miglioramento. Problemi nel 2020? Non li ho mai nascosti, no. Ho anche parlato molte volte con Mattia Binotto in privato. Ma adesso è positivo vedere che hanno fatto dei passi in avanti”.


TAGS: ferrari formula 1 f1 haas f1 2021 F1Testing Gunther Steiner Test Bahrain 2021