Pubblicato il 11/02/2020 ore 11:20

A LEWIS NON SI DICE NO La Mercedes rimarrà in F1 e vuole avere ancora Lewis Hamilton come pilota, soddisfando le alte pretese economiche del sei volte campione del mondo. A confermarlo è stato Toto Wolff, durante la presentazione della nuova livrea delle Frecce d'Argento.

RISPETTO RECIPROCO Il boss del team Mercedes AMG F1 ha dichiarato: ''Devi rispettare il fatto che è una superstar dello sport al culmine delle sue capacità e al culmine della sua carriera. Ha un lasso di tempo limitato in cui può guadagnare un certo tipo di super contratti. Lo rispettiamo e rispettiamo il contributo che Lewis porta alla Mercedes sia dentro sia fuori dalla pista. Allo stesso tempo, Lewis ha sempre rispettato il fatto che siamo la Mercedes e ci sono alcuni aspetti economici che sono importanti per noi''.

E' scoppiata la pace tra Wolff e Hamilton dopo l'incontro chiarificatore di giornata

I SOLDI NON SONO UN PROBLEMA Hamilton durante l'inverno era stato accostato alla Ferrari, dopo alcuni colloqui effettivamente avuti con i vertici del team di Maranello verso la fine della scorsa stagione. Nelle scorse settimane erano poi emerse le indiscrezioni relative alle pretese economiche troppo elevate del britannico, che dagli attuali 42 milioni di euro annuali vorrebbe salire a 55. Wolff sembra convinto ad accontentare il suo pupillo: ''La parte economica non è mai stata un aspetto critico nei contratti precedenti. Si trattava più degli aspetti riguardo le sue libertà e i suoi progetti. Dobbiamo guardare a ciò che lo fa rendere al meglio. Noi vogliamo il miglior pilota nelle qualifiche del sabato e nella gara della domeinca e questo sarà sempre il mio obiettivo principale''.


TAGS: mercedes f1 Hamilton wolff contratto