GIOCO AL RIALZO Un paio di settimane fa sembrava mancasse solo la firma, ma le ultime indiscrezioni parlano di un Lewis Hamilton che gioca al rialzo sul prezzo e, soprattutto, sugli anni, volendo allungare la sua carriera per ben altri quattro anni. A riportarle più fonti, ma in primis il quotidiano spagnolo Marca, che fa i numeri e cita 55 milioni e 4 anni. Il primo sarebbe la richiesta economica del campione britannico, che a caccia del suo settimo titolo guadagnerà quest'anno 42 milioni annui, il secondo è invece il numero di stagioni che vorrebbe ancora correre in Formula 1.

ANNI E MILIONI Ma Lewis ha 35 primavere e la Mercedes difficilmente vorrà spendere 220 milioni per un pilota così ''vecchio'', sebbene sia ancora oggi il migliore di tutti, risultati alla mano. Lui lo sa, ma i suoi più giovani rivali sono già accasati con le rispettive scuderie fino al 2023 (Verstappen con la Red Bull) e fino al 2024 (Leclerc con la Ferrari) e la casa di Stoccarda ha necessità di tenere il pilota, perciò potrebbe venire incontro alle richieste economiche del pilota ma per un periodo di tempo più contenuto, forse 2 anni. Nel frattempo si investirebbe sui giovani, puntando a far crescere bene George Russell, stellina con un futuro che sembra tingersi d'argento.

FERRARI ALLA FINESTRA A complicare le cose per la Mercedes è stato l'imprevisto e anticipato rinnovo di Verstappen con la Red Bull, visto che il piano A del team sarebbe stato quello di lasciare Lewis libero di andare in Ferrari al posto di Vettel e di prendere il campioncino olandese al quale affiancare il giovane Russell. Ma i piani sono saltati e dunque ora è interesse di tutti a Stoccarda trattenere Hamilton, anche perché sarebbe pronto per lui un ruolo di ambasciatore della casa con cui ha vinto tutti i suoi titoli in Formula 1 (anche quello del 2008 con la McLaren spinta dal V8 tedesco). La sensazione però è che entrambe le parti potrebbero attendere i primi Gran Premi della prossima stagione per avere più elementi da valutare, con Mattia Binotto e la Ferrari alla finestra in attesa di capire se si possa puntare sull'asso britannico o se sia meglio rinnovare il contratto a Sebastian Vettel.


TAGS: ferrari mercedes formula 1 lewis hamilton toto wolff f1 2020