Pubblicato il 18/01/2020 ore 09:00

ASPETTATIVE TRADITE Il mercato piloti 2021 prometteva fuochi d'artificio ma, man mano che passano le settimane, i tanto attesi botti si stanno sempre più sgonfiando. A dare il là è stata la Ferrari, con il rinnovo a Charles Leclerc - che pure era l'unico dei top driver a non essere in scandenza di contratto - firmato prima di Natale e valido fino al 2024. All'alba del nuovo anno è poi arrivato l'accordo tra Max Verstappen e la Red Bull, il quale ha fatto tramontare la quotata ipotesi di un passaggio del talento olandese alla Mercedes. Ora, pare che sia prossimo il turno di Lewis Hamilton.

F1, GP Abu Dhabi 2019: Toto Wolff e Lewis Hamilton (Mercedes)

45 PER IL 44 Gli incontri, confermati dai diretti interessati, tra il britannico e la Ferrari avevano solleticato la fantasia degli appassionati a partire dal weekend del GP Abu Dhabi che ha chiuso la stagione 2019 di F1. Il possibile approdo del sei volte campione del mondo a Maranello sarebbe stato qualcosa di clamoroso, ma il condizionale sembra ormai d'obbligo. Come riporta Luigi Perna - ospite a dicembre della nostra trasmissione Radiobox - sulle pagine de La Gazzetta dello Sport, la trattativa tra Hamilton e la Mercedes per il rinnovo contrattuale è in fase avanzata. Per il numero 44 è pronta un'estensione di altri due anni, con ingaggio confermato pari a 45 milioni di euro, bonus inclusi.

SITUAZIONE ANALOGA TRA I BIG Se questa anticipazione troverà conferma, i tre top team si troveranno a iniziare la stagione 2020 tutti con un pilota già sotto contratto per i successivi anni. Resteranno in bilico, probabilmente per molti mesi, le posizioni degli altri piloti di Mercedes, Ferrari e Red Bull, chiamati a meritarsi con le prestazioni in pista il rinnovo contrattuale: Valtteri Bottas, Sebastian Vettel e Alexander Albon.


TAGS: ferrari mercedes f1 Hamilton