VOLANTE TRADITORE La Mercedes ha identificato il problema che ha ostacolato Lewis Hamilton nel corso della Q3 delle qualifiche del GP Stati Uniti, relegandolo al quinto posto sulla griglia di partenza. Il colpevole è una rotella che regola il freno motore, presente sul volante della W10 del britannico.

F1 2019: il volante della Mercedes W10

FRENATO DAL... MOTORE Hamilton era apparso particolarmente deluso dal risultato delle qualifiche di Austin, nelle quali la pole position era stata conquistata da Valtteri Bottas, con un tempo di quasi tre decimi migliore. James Vowles, capo della strategia della Mercedes, ha spiegato l'inconveniente che ha rallentato il sei volte campione del mondo: "Sotto la sua mano destra, c'è una piccola rotella che regola il freno motore. Normalmente ha un blocco e quello che è successo è che questo blocco è stato accidentalmente tolto. Mentre percorreva il giro, ogni volta che girava il volante cambiava per sbaglio il freno motore e questo gli ha fatto perdere prestazioni verso la fine del giro".

SFORTUNA BIS I meccanici della Mercedes si erano accorti del problema non appena Hamilton è rientrato al box dopo il suo primo tentativo nella Q3. Per sua sfortuna, Hamilton ha poi abortito il secondo tentativo, avendo trovato una pista in condizioni meno buone rispetto a pochi minuti prima: "Nel secondo tentativo avrete visto che tutti andavano più lentamente - ha aggiunto Vowles - La pista in effetti era leggermente più lenta a causa di un piccolo cambio del vento e della temperatura della pista e Lewis non era in grado di competere per le prime posizioni, chiudendo così come quinto sulla griglia di partenza".


TAGS: mercedes formula 1 f1 qualifiche Hamilton bottas f1 2019 GP Stati Uniti