Autore:
Simone Valtieri

DIECI SEDILI C'è aria di "Silly Season" alla vigilia del Gran Premio di Germania, che questo fine settimana vedrà tornare in pista i bolidi della Formula 1. La "folle stagione" a cui si allude è quella del mercato piloti, che in chiave 2020 vivrà soprattutto sulle scuderie di centro gruppo. Se tra Ferrari (Vettel e Leclerc), Mercedes (Hamilton), Red Bull (Verstappen) e McLaren (Sainz e Norris) l'unico sedile veramente disponibile è quello di Pierre Gasly (Red Bull), poiché Bottas sembra quasi certo della riconferma, nelle altre sei scuderie sono già con un contratto in tasca appena quattro piloti, Daniel Ricciardo con la Renault, Kevin Magnussen con la Haas, George Russell con la Williams e Kimi Raikkonen con l'Alfa Romeo, lasciandone liberi altri otto.

HULK IN HAAS? Ed è proprio quello della Renault (team costruttore) il posto più ambito (Red Bull a parte), e potrebbe finire al driver di scuola Mercedes, già in Force India lo scorso anno, Esteban Ocon. Il francese fermo questa stagione e impegnato come development driver della Mercedes, è stato collegato in primis al sedile di Gasly, ma con maggiore vigore a quello di Nico Hulkenberg, che potrebbe lasciare la scuderia transalpina per finire in Haas al posto di un altro francese, il deludente Grosjean. Questi sono i movimenti di mercato raccontati da Joe Saward, tra i più autorevoli giornalisti inglesi di Formula 1.

CHIAVE GROSJEAN "Non penso che Grosjean perderà il suo posto alla Haas prima della fine della stagione" - racconta Saward nel suo podcast chiamato Missed Apex - "Il problema è che se licenzi Grosjean devi avere pronto un sostituto all'altezza, non Emerson Fittipaldi Jr che non ha ancora nemmeno la supe licenza. Esteban Ocon non arriverà alla Haas, lui sta aspettando che si liberi un posto in Mercedes, mentre è più probabile che sia Nico Hulkenberg a rimpiazzare il francese alla fine della stagione, con Ocon che prenderebbe il suo posto in Renault."

OCON SIBILLINO In tutto questo Esteban Ocon, intervistato da RMC Sport, non ha né negato né confermato il rumor iniziale che lo vede collegato direttamente alla Haas, al fine di questa stessa stagione Romain Grosjean, e nemmeno quello che lo collega al posto di Robert Kubica in Williams. "Per me è difficile vedere gli altri gareggiare quest'anno, lo scorso anno ho dovuto ingoiare la notizia che non avrei avuto un volante quest'anno" - ha spiegato il francese - "Tutte le opzioni rimangono vive per me, la Mercedes ha una mentalità aperta e fornisce motori ad altri team. Posso essere dato in prestito, non è un problema, il mio obiettivo principale è guidare per loro in futuro. Per quanto riguarda queste voci, fin quando parlano di te è buono, vuol dire che non si sono dimenticati di te. Io sto lavorando sodo, speriamo di trovare presto un sedile."


TAGS: renault formula 1 haas f1 2019 ocon Mercato F1 Hulkenberg silly season 2019