Mazepin cacciato da una discoteca? Forse no...
F1 2021

Mazepin cacciato da una discoteca? Forse no...


Avatar di Simone Valtieri , il 11/11/21

2 settimane fa - Il video di Mazepin alle prese con i bodyguard di una discoteca messicana

Nei giorni scorsi ha iniziato a circolare un video di Mazepin alle prese con i bodyguard di una discoteca messicana, ma forse non tutto è come sembra...

BAD BOY Una volta conquistata l'etichetta di ''bad boy'' è difficile scrollarsela di dosso, e il pilota russo Nikita Mazepin - al primo anno di Formula 1 - questa etichetta se l'è guadagnata anche prima di cominciare il suo lavoro tra i grandi, non solo per la reputazione che si era fatto in pista in Formula 2, ma anche per un video privato che lo vedeva protagonista di comportamenti inappropriati con una ragazza. Archiviata la faccenda, il suo primo anno di Formula 1 non è stato esente da critiche, soprattutto per i numerosi testacoda che gli hanno consegnato il dispregiativo soprannome di ''Mazespin''. Stavolta però, il pilota russo potrebbe essere semplicemente vittima della sua reputazione.

VEDI ANCHE



I FATTI Nei giorni scorsi, infatti, le immagini del pilota russo che discuteva animatamente con i bodyguard di una discoteca di Città del Messico (dove lo scorso weekend si è corso il Gran Premio di Formula 1), hanno fatto il giro della rete. Nel video pubblicato sui social (che trovate a questo link), si vede il russo parlare con i buttafuori del locale, e poi sparire tra la folla da essi accompagnato. Il video è stato caricato su Youtube con il titolo di ''Mazepin portato fuori da un nightclub in Messico'' e accompagnato da una scritta in spagnolo che descrive l'accaduto dal punto di vista di un divertito spettatore.

F1 GP Turchia 2021, Istanbul: Nikita Mazepin (Haas) dopo la bandiera a scacchi F1 GP Turchia 2021, Istanbul: Nikita Mazepin (Haas) dopo la bandiera a scacchi

MALINTESO Ma la versione dei fatti proposta da Mazepin tramite un suo portavoce è un'altra: ''Non è stato espulso'', si legge nel comunicato inviato all'agenzia di stampa russa Tass. ''Al contrario, aveva riservato un tavolo per festeggiare un membro del team alla sua ultima gara in Messico. Aveva invitato l'intera squadra alla quale, una volta giunta all'ingresso, non è stato permesso di entrare. Nikita è andato a parlare personalmente con le guardie, dopodiché a tutti è stato permesso l'accesso al club. Nessuno ha cacciato nessuno, è stato il contrario. Nikita ha difeso la squadra in modo che tutti potessero godersi la festa''. Insieme al pilota russo sarebbero stati presenti anche George Russell e Alex Albon.


Pubblicato da Simone Valtieri, 11/11/2021
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox