Haas criticata per il trattamento riservato a Schumacher
F1 2022

Dalle libere offerte a Giovinazzi ai contatti con Ricciardo: la Haas snobba Schumacher?


Avatar di Luca Manacorda , il 24/08/22

1 mese fa - Norbert Haug critica la gestione del tedesco da parte di Steiner

L'operato di Gunther Steiner viene criticato da Norbert Haug, mentre circolano voci di un interessamento per Ricciardo

SITUAZIONE DI STALLO Il rinnovo contrattuale tra Mick Schumacher e la Haas non è ancora arrivato e, come vi abbiamo riportato nei giorni scorsi, cresce nei confronti del tedesco l'interesse dell'Alpine rimasta orfana di Fernando Alonso. Nel frattempo, la scuderia americana ha comunicato di aver accettato la richiesta della Ferrari di far disputare due sessioni di prove libere ad Antonio Giovinazzi, una decisione che è stata pesantamente criticata in Germania da Norbert Haug.

LE CRITICHE DI HAUG L'ex capo di Mercedes Motorsport ha dichiarato ai microfoni di Sky Germania: ''Ogni chilometro che un pilota non percorre gli fa male per il weekend di gara. Non so se c'è un accordo contrattuale con la Ferrari, ma una squadra come la Haas dovrebbe concentrarsi sui propri piloti''. Recentemente, Gunther Steiner ha dichiarato che Schumacher dovrebbe raccogliere più punti se vuole garantirsi il posto per la stagione 2023. Haug è tornato su queste parole per criticare ancora l'operato del team principal della Haas: ''Se da una parte dico che mi aspetto più punti, allora un pilota deve anche poter dire che si aspetta più tempo per fare pratica. Se sostieni un pilota e gli dai l'opportunità, allora qualcosa migliorerà. Un pilota è un cavallo da corsa, non un cavallo da aratro. Devi dargli coraggio''.

VEDI ANCHE



IPOTESI RICCIARDO A complicare la situazione tra Schumacher e la Haas sono le voci emerse nelle ultime ore circa alcuni contatti tra Steiner e Daniel Ricciardo. Secondo le indiscrezioni, Steiner avrebbe avuto una telefonata con l'ex pilota Red Bull dopo il GP Ungheria, all'inizio della sosta estiva. L'australiano ha un contratto valido anche per la prossima stagione con la McLaren, ma l'accordo firmato dal connazionale Oscar Piastri con la scuderia di Woking rende la sua posizione alquanto traballante. La pista che voleva di ritorno all'Alpine resta ancora valida ma non sicura e proprio la Haas potrebbe concedergli un'insperata ultima occasione.


Pubblicato da Luca Manacorda, 24/08/2022
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox