Pubblicato il 11/02/2020 ore 12:25

NELLA MEMORIA Al giorno d'oggi le presentazioni delle monoposto di Formula 1 sono mediamente più asciutte e meno sfarzose del passato, in molti casi affidate ai canali social e solo in alcuni in veri e propri eventi, seppur di durata ridotta. La Ferrari - che da sempre cura quest'aspetto del Motorsport, toglierà stasera alle 18.30 (diretta RadioBox dalle 18.20) i veli alla sua monoposto 2020 dallo storico Teatro Valli di Reggio Emilia - vince sicuramente il premio per le presentazioni più eleganti, ma non può essere annoverata tra i team con gli ''unveiling'' più memorabili, se intendiamo per ''memorabili'' qulli resi tali da espedienti al limite del trash e del kitsch. Di seguito alcuni lanci di monoposto di Formula 1 che sono rimasti nella memoria di tanti, per diversi motivi...

  • PACIFIC 1995 Il racconto delle presentazioni memorabili comincia nel 1995, 25 anni fa con quella del neonato Pacific Team Lotus, la cui permanenza in Formula 1 è durata il volgere di quella stagione. E dire che nel giorno del lancio un presagio su come sarebbe andata a finire era avvenuto: il team principal Keith Wiggins ha battagliato a lungo con il tappo della bottiglia di champagne, che proprio non voleva saperne di saltare.

  • MCLAREN 1997 Il car-launch più memorabile della storia si svolse il 13 febbraio 1997 quando a dirigere le danze furono le Spice Girls, un gruppo con un seguito straripante all'epoca. Mika Hakkinen e David Coulthard furono molto soddisfatti, e anche se quel giorno la macchina - la McLaren MP4/12 - non la guardò praticamente nessuno, tutti uscirono dall'Alexandra Palace di Londra più che soddisfatti. Curiosità: oggi una di quelle ragazze, Geri Haliwell, è sposata con il team principal della Red Bull, Christian Horner.

  • BAR 1999 La British American Racing voleva portare una rivoluzione in Formula 1 perciò, appena approdata nel 1999, ha subito presentato le sue due auto con una grande sorpresa: due livree differenza per ciascun pilota, una blu e gialla affidata a Ricardo Zonta, l'altra bianco e rossa per il campione del mondo 97 Jacques Villeneuve, il tutto per non scontentare i due produttori di tabacco che la finanziavano. La FIA ha subito posto il veto, e nonostante un ricorso alla Commissione Europea da parte del team, alla fine la spuntò. E così quell'anno la livrea fu ripensata, divisa in due su ogni auto longitudinalmente dal disegno di una cerniera ''zip''. Benvenuta in Formula 1, BAR!

  • BENETTON 2001-2002 Questi sono stati due ''car launch'' molto belli, a dire il vero. La Benetton B200 nel 2001 è emersa da una sorta di altare posto in cima a una scalinata sulla vetta del Montjuich di Barcellona, con sullo sfondo lo splendido panorama offerto dalla cittadina catalana. L'anno dopo il team ripropose la scelta di uno scenario suggestivo, presentando la B201 a piazza San Marco con i piloti Jenson Button e Giancarlo Fisichella che sbarcarono in laguna.

  • JORDAN 2002 Un altro momento epico è andato in scena con la presentazione del team Jordan nel 2002. La EJ12 fu portata a Bruxelles - dove si svolgeva l'evento - all'interno di un Airbus A300 del nuovo sponsor DHL contenente la consegna speciale per il buon Eddie Jordan. Una curiosità, lo scherzetto è costato un trasporto extra a Eddie, visto che la macchina da Bruxelles è poi stata riportata in Inghilterra, nella sede di Stansted, prima di poter volare per Melbourne, dove solo una settimana dopo sarebbe iniziata la stagione.

  • SAUBER 2004 Ispirati probabilmente dal ''Car launch'' della McLaren, gli svizzeri della Sauber chiamarono per l'unveiling della C23 del 2004 le Sugababes, un gruppo pop in voga al tempo (per il breve volgere di una stagione) al fine di galvanizzare i piloti e i tifosi. Il risultato però fu uno spettacolino al limite dell'imbarazzante, come tradito anche dai volti dei piloti Felipe Massa e Giancarlo Fisichella e del team principal Peter Sauber.


TAGS: ferrari sauber formula 1 mclaren bar scuderia ferrari f1 2020 Jordan Presentazione Ferrari Pacific Team Lotus