Pubblicato il 24/12/20

RANKING PILOTI 2020 Come accaduto anche al termine della passata stagione, alla fine del campionato è tempo di tracciare una linea e stilare un bilancio di quanto visto nel corso dell’anno. Anche a fine 2020, dunque, per MotorBox è arrivato il momento di dare i voti e stabilire la classifica dei migliori (e dei peggiori) piloti e scuderie del mondiale di Formula 1, calcolando la media aritmetica delle valutazioni di ognuno dei giornalisti della nostra redazione sportiva. Pronti? Partiamo con la lista dei… bocciati.

#23 – SEBASTIAN VETTEL, FERRARI

Quella appena conclusa è stata senza ombra di dubbio la stagione più complicata della carriera di Sebastian Vettel in Formula 1. Finito il rapporto con la Ferrari ancor prima del via del campionato, sarebbe scorretto non dire che le prestazioni deficitarie del quattro volte campione del mondo siano state condizionate anche da fattori ambientali che – fosse anche soltanto per la direzione tecnica degli sviluppi della monoposto, volti ad accontentare per quanto possibile principalmente i desiderata del compagno Leclerc – gli hanno impedito di rendere al meglio. I numeri del confronto con il giovane vicino di box sono però fin troppo clamorosamente a favore di quest’ultimo per poter addurre giustificazioni. Vero, Sebastian non è stato trattato come avrebbe umanamente meritato dopo cinque anni a portare, volente o nolente, la pesante croce del Cavallino. Ma ha anche indubitabilmente commesso troppi errori, peggiorando il trend già non entusiasmante delle scorse stagioni e riuscendo solo molto raramente ad avvicinarsi alle performance del giovane compagno di squadra. Troppo poco per un quattro volte campione del mondo.
Voto 4 | Separato in casa

Nome Sebastian Vettel
Team Ferrari
Punti 33
Vittorie 0
Pole Position 0
Giri Veloci 0
Confronto in qualifica 4/17 vs Charles Leclerc
Confronto in gara 5/15 vs Charles Leclerc
Classifica campionato 13° posto
Pagella 2020 4
Ranking MotorBox 2020 23° posto
Ranking MotorBox 2019 18° posto (voto 5.5)

F1 2020, Sebastian Vettel (Scuderia Ferrari)

#22 – ROMAIN GROSJEAN, HAAS-FERRARI

Difficile da valutare, la stagione dei piloti Haas considerando le difficoltà oggettive di una monoposto quasi mai in grado di lottare a centro gruppo. Romain Grosjean, la cui carriera in F1 si è chiusa con il terribile schianto del primo dei due Gp in Bahrain, non è però riuscito a fare la differenza e, pur battendo nella classifica finale il compagno di squadra Magnussen, comunque è stato protagonista di alcuni errori di guida – ultimo in ordine di tempo quello, spettacolare, in cui ha rischiato la vita a Sakhir – perfettamente in linea con il repertorio mostrato negli ultimi anni. Impossibile non provare grande simpatia umana per questo gentile ragazzone franco-svizzero, specie dopo averlo visto risorgere dalle fiamme, ma ciò non deve influire sulla valutazione che non potrebbe che essere ampiamente insufficiente.
Voto 4.5 | Au Revoir

Nome Romain Grosjean
Team Haas-Ferrari
Punti 2
Vittorie 0
Pole Position 0
Giri Veloci 0
Confronto in qualifica 7/15 vs Kevin Magnussen
Confronto in gara 7/13 vs Kevin Magnussen
Classifica campionato 19° posto
Pagella 2020 4.5
Ranking MotorBox 2020 22° posto
Ranking MotorBox 2019 19° posto (voto 5)

F1 2020, Romain Grosjean (Haas)

#21 – ALEXANDER ALBON, RED BULL-HONDA

Nel 2019 è stato catapultato in Red Bull dopo soli 10 gran premi al volante della Toro Rosso. Nel 2020 i nodi sono venuti al pettine e, analogamente a quanto visto la scorsa stagione con Pierre Gasly, è stato il thailandese a essere annichilito dal confronto con Max Verstappen. L’ennesimo esempio che la fretta, persino in un mondo che corre velocissimo come quello della Formula 1, spesso non paga: così, mentre il predecessore Gasly mostrava i muscoli in AlphaTauri centrando una clamorosa vittoria, lui arrancava a centro gruppo quasi sempre lontanissimo dal compagno di squadra che, nel frattempo, era anche l’unico a poter mettere i bastoni tra le ruote della coppia Mercedes. Per la stessa logica del tritacarne che lo aveva promosso prematuramente, altrettanto prematuramente finisce adesso fuori dalla Formula 1. Spiace che abbia fatto la figura del babbeo perché ha talento, ma i numeri sono impietosi e il rendimento insufficiente. Occasione sprecata, ma merita una seconda chance.
Voto 5 | Ti toglie le aaaali

Nome Alexander Albon
Team Red Bull Racing
Punti 105
Vittorie 0
Pole Position 0
Giri Veloci 0
Confronto in qualifica 0/17 vs Max Verstappen
Confronto in gara 4/17 vs Max Verstappen
Classifica campionato 7° posto
Pagella 2020 5
Ranking MotorBox 2020 21° posto
Ranking MotorBox 2019 8° posto (voto 7+)

F1 2020, Alexander Albon (Red Bull Racing)

#20 – VALTTERI BOTTAS, MERCEDES

Quando c’è un team in grado di dominare la scena come ha fatto la Mercedes in questa strana stagione 2020, è naturale che gran parte delle aspettative degli appassionati siano riposte sulla lotta interna a quella scuderia. La Mercedes in versione #BlackLivesMatter è tornata a dominare come nei primi anni dell’era ibrida, ma stavolta al fianco di Lewis Hamilton non c’era nessun Nico Rosberg, ma Valtteri Bottas. Autore di cinque pole position, soltanto due sono state le vittorie a fronte delle 11 del compagno di squadra. Due, come i successi raccolti a fine campionato da Max Verstappen. Una pietra tombale forse anche in ottica futura per un pilota che probabilmente è uno dei migliori e più affidabili scudieri della storia recente delle corse, ma che non è per nulla in grado di sostenere – nonostante gli allenamenti invernali sulla neve in stile Rocky Balboa – il confronto con il compagno di squadra. Basterebbe smetterla di chiedergli qualcosa in più dell’essere una “semplice” seconda guida.
Voto 5 | Barrichello

Nome Valtteri Bottas
Team Mercedes
Punti 223
Vittorie 2
Pole Position 5
Giri Veloci 2
Confronto in qualifica 5/16 vs Lewis Hamilton
  1/1 vs George Russell
Confronto in gara 4/16 vs Lewis Hamilton
  1/1 vs George Russell
Classifica campionato 2° posto
Pagella 2020 5
Ranking MotorBox 2020 20° posto
Ranking MotorBox 2019 7° posto (voto 7+)

F1 2020, Valtteri Bottas (Mercedes)

#19 – NICHOLAS LATIFI, WILLIAMS-MERCEDES

Pilota con la valigia molto pesante, al debutto in Formula 1 a 24 anni dopo quattro campionati e mezzo a vivacchiare in F2/GP2. Basterebbe già questa presentazione per capire come mai le aspettative su Nicholas Latifi non fossero particolarmente alte. Il rookie canadese comunque non ha sfigurato, mostrando che ormai – al contrario di quanto accadeva in passato – è in grado di garantire standard minimi di preparazione fisica e mentale per giocarsi le proprie carte con una monoposto di fondo gruppo. Certo, il ragazzo non ha entusiasmato né fatto intravedere chissà quali margini di crescita, ma è anche vero che confrontarsi con Russell sarebbe stato compito sgradevole per molti dei suoi colleghi (per info citofonare Bottas) e che comunque nessuno di questi – neppure Hamilton – avrebbe portato la FW43 costantemente in lotta per la zona punti. Il resto ovviamente ce l’ha messo la Williams nell’ennesimo campionato disastrato dell’epoca recente, il primo chiuso addirittura a quota zero in classifica costruttori.
Voto 5+ | Capitan Zero

Nome Nicholas Latifi
Team Williams-Mercedes
Punti 0
Vittorie 0
Pole Position 0
Giri Veloci 0
Confronto in qualifica 0/16 vs George Russell
  1/1 vs Jack Aitken
Confronto in gara 6/16 vs George Russell
  1/1 vs Jack Aitken
Classifica campionato 21° posto
Pagella 2020 5+
Ranking MotorBox 2020 19° posto
Ranking MotorBox 2019 Non disponibile

F1 2020, Nicholas Latifi (Williams)


TAGS: formula 1 f1 pagelle Pagelle Piloti F1 Pagelle F1 2020 Ranking F1 2020