Autore:
Valerio Colombo

CHE SPETTACOLO! Dopo Londra, Shanghai e Marsiglia è stata ieri pomeriggio Milano a ospitare la quarta tappa del F1 Fan Festival, lo show itinerante inventato dalla dirigenza di Liberty Media per avvicinare i fan della Formula 1 ai loro idoli. Protagonisti dello spettacolo milanese - che ieri ha visto andare in scena il clou, ma che resta aperto fino a sabato 1 settembre - sono stati ovviamente i piloti della Ferrari, Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen ma anche il duo del team Sauber, Charles Leclerc e Marucs Ericsson, con la monoposto svizzera sponsorizzata quest'anno dalla leggendaria azienda milanese Alfa Romeo, e quello della Toro Rosso composto da Pierre Gasly e Brendon Hartley.

UNA GRANDE FESTA Davanti a migliaia di fan entusiasti - buona parte dei quali animeranno domenica l'attesissimo Gran Premio d'Italia a Monza - le Ferrari di Vettel e Raikkonen hanno sfrecciato sulle rive della Darsena, esibendosi in testacoda, sgassate e - nel caso del tedesco - anche di un lungo contro le barriere, utilizzando peraltro le vetture del campionato in corso. Nessun danno grave comunque sulla SF71H che, cambiato l'alettone anteriore, è tornata a dare spettacolo di fronte al suo pubblico. Insieme ai piloti di Maranello anche quelli della Sauber sono scesi in pista, dopo la sfilata a bordo di vetture storiche, innaffiando il pubblico con lo champagne e salendo sul palco per regalare qualche parola ai fan. Sulla pista di 1,6km ricavata sulle rive della Darsena si è vista anche una Ferrari FXX K, guidata da Giancarlo Fisichella

SEB SI SCUSA Il tedesco della Ferrari, intervistato dopo la sua esibizione, ha spiegato il perché dell'incidente: "Ho usato la macchina di Kimi e il suo volante, e lui ha la frizione dall'altra parte... non ci ho pensato e a quel punto ero troppo veloce. Sentivo la gente, la sentivo chiaramente, fare i donuts davanti a loro è stato bellissimo. Mi hanno concesso di fare altri due giri cambiando l'alettone, ovviamente lo pagherò di tasca mia e offrirò da bere a tutti per scusarmi..." Sul mondiale Sebastian Vettel ha poi aggiunto: "So che possiamo fare una bella gara domenica, da quando sono arrivato ho mangiato un sacco di pizza e anche di gelato, amo stare in Italia, mi piace molto guidare la Ferrari e questo weekend è veramente emozionante, anche per un tedesco. Il risultato perfetto? Io e Kimi 1° e 2°"

"KIMI FOR PRESIDENT" Di fronte a un grande striscione ricolmo di affetto per lui, il finlandese Kimi Raikkonen ha anch'esso dedicato due parole ai tifosi: "Questo è quello che ci aspettiamo dai nostri fan" - ha esclamato di fronte a un muro rosso di magliette e cappellini - "Sono sicuro che saranno la nostra amra in più, speriamo di regalargli un bel risultato. Per noi è la gara di casa, spingeremo al massimo e voglio ottenere qualcosa di diverso rispetto al Belgio. Mi auguro di poter festeggiare sul podio con i nostri tifosi."

È ORA DI DARLE!. Infine ha parlare è stato anche Maurizio Arrivabene, team principal della Scuderia: "Domenica ci sentiremo protetti e aiutati dal pubblico, sarebbe bello regalargli la vittoria. I complimenti ai ragazzi dopo il Belgio fanno piacere, ma ricordiamoci che non siamo ancora davanti. Dobbiamo arrivarci e mettere pressione a quelli che hanno la stessa macchina della Safety Car... Loro non sono abituati, gli anni scorsi noi prendevamo cazzotti a destra e a sinistra ma ci rialzavamo sempre, quindi siamo più abituati di loro. Noi siamo quelli cattivi, che le abbiamo prese e sappiamo quanto fa male, adesso è ora di darle. Non andiamo a Monza per perdere, andiamo sempre in pista con l'obiettivo di vincere."


TAGS: ferrari monza vettel Raikkonen arrivabene f1 2018 f1 milan festival GP d'Italia