Autore:
Simone Dellisanti

COME VUOLE LA TRADIZIONE Non poteva mancare la tradizionale conferenza stampa pre-Gran Premio d'Italia 2018 presso la Sala Stampa "Tazio Nuvolari" dell'Autodromo di Monza che, questa mattina, ha aperto la settimana dedicata alla prova europea più importante del Mondiale FIA di Formula Uno, il Gran Premio di Monza. La tappa italiana sarà il quattordicesimo appuntamento della stagione nella classe regina a ruote scoperte, e sarà caratterizzata dalla lotta al vertice tra Ferrari e Mercedes, con il pilota della Scuderia di Maranello, Sebastian Vettel, che arriva all'appuntamento nostrano con una vittoria di "prepotenza" conquistata al GP del Belgio sul diretto rivale della Mercedes, Lewis Hamilton.

PER MARCHIONNE Molte le personalità di spicco presenti al circuito di Monza, in questa mattinata soleggiata. Tra cui l'immancabile presidente dell'Aci, Angelo Sticchi Damiani che ha dichiarato senza mezzi termini: "La Ferrari deve onorare Marchionne a Monza con una bella vittoria". Damiani ha poi continuato, "Marchionne ha avuto l'indiscutibile merito di riportare la Ferrari ai massimi livelli competitivi, dando modo a Vettel e Raikkonen di dimostrare il loro talento. Ricordarlo è un atto di dovere, Marchionne è stato un uomo a cui l'Italia deve molto". Sticchi Damiani ai margini della conferenza, ha ricordato anche "i 43 automobilisti che hanno perso la vita nel crollo del Ponte Morandi a Genova. Dobbiamo fare in modo che una tragedia inspiegabile come questa non succeda più e che si possa guidare sempre nella massima sicurezza possibile". Il Presidente ha anche sottolineato come, con l'entrata dei nuovi proprietari della Formula Uno, sia assolutamente necessario rivedere il contratto con Liberty Media (gli attuali proprietari della F1) per modificare i termini economici, burocratici e politici stipulati nel contratto con Bernie Ecclestone. "L'obbiettivo è quello di essere presenti con il circuito di Monza nella F1 almeno fino al 2020, quando il tracciato brianzolo compirà 100 anni. Ovviamente", ha continuato Damiani, "vogliamo continuare a essere presenti nella Formula Uno ben oltre questo termine".

PRESENZA POLITICA Tra gli ospiti di questa mattina al circuito di Monza, era presente anche il Presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana: "Il GP di Monza è un simbolo vincente dell'Italia e della Lombardia, non possiamo permetterci di perdere questa grande manifestazione. La Regione, che per ora ha destinato 15 milioni, continuerà a fare tutto il possibile per difendere il GP d'Italia a Monza. Il valore del simbolo è più importante di quello del portafoglio e sono convinto che un governo Lega-Cinque Stelle, faciliti il buon esito dell'operazione, tanto che domenica credo che ci sarà qualche presenza del governo qui alla gara per dimostrare la vicinanza della Regione e del Governo".


TAGS: f1 2018 gp d'Italia 2018 gran premio di monza 2018