Autore:
Antonio Albertini

INCOMPRENSIONI RECENTI Nella conferenza stampa del giovedì a Suzuka, complice la presenza di Charles Leclerc, ha tenuto ancora banco la questione relativa ai rapporti tra il monegasco e Sebastian Vettel, dopo qualche incomprensione di troppo in pista emersa anche nell'ultimo GP Russia. Il 21enne della Ferrari ha garantito che la situazione è stata chiarita da piloti e team, minimizzandone la gravità rispetto a quanto apparso dall'esterno.

TUTTO CHIARITO "Ovviamente ci sono stati dei malintesi, ma penso che abbiamo avuto una discussione e ora tutto è chiaro - ha commentato Leclerc - Ovviamente dall'esterno sembrava che fosse un grosso problema, cosa che sicuramente non era, ma adesso va tutto bene. Ciò che è chiaro è che la situazione non era chiara per entrambi i piloti all'inizio della gara. Ma quello che è importante è che ne abbiamo parlato e faremo in modo che questa situazione non si ripeta in futuro". Successivamente, l'ex pilota della Sauber ha poi specificato che il chiarimento tra i due piloti è avvenuto non direttamente, ma con Mattia Binotto a fare da tramite: "Non ho incontrato Vettel a Maranello, ma ho parlato con Binotto che lo aveva incontrato il giorno prima. È tutto chiarito". Sull'esistenza di chiare regole di ingaggio tra i due piloti Ferrari, Leclerc ha poi spiegato: "Non abbiamo nulla scritto sulla pietra. Non credo sia necessario. Probabilmente ci sono alcune cose che, guardando indietro, avremmo potuto fare meglio".

F1 GP Russia 2019, Sochi: Leclerc e Vettel (Ferrari) nelle fasi iniziali di gara

OTTIMISMO PER SUZUKA Parlando delle prestazioni della SF90 e delle speranze per il GP Giappone, Leclerc ha dichiarato: "La macchina è fantastica. Abbiamo fatto quattro pole position di fila, il che non è male. Le ultime due gare sono state un po'... non proprio quello che mi aspettavo, ma la performance è lì e penso che sia la cosa più importante e non ci sono motivi per non essere competitivi in questo weekend".

VENERDI' FONDAMENTALE Un weekend che sarà reso più complicato dalle condizioni meteo, con il passaggio del tifone Hagibis che probabilmente annullerà l'attività in pista nella giornata di sabato: "Penso che dovremo concentrarci soprattutto sul venerdì. Sabato sembra essere molto complicato, se non impossibile, che guideremo, quindi il venerdì sarà molto importante e poi spero di avere una domenica molto positiva".


TAGS: ferrari formula 1 suzuka vettel sochi f1 gp russia GP giappone binotto leclerc f1 2019 JapaneseGP 2019