Autore:
Antonio Albertini

AGGIORNAMENTI SABATO 12 L'arrivo di Hagibis è stato preceduto da un cielo improvvisamente coloratosi di un viola intenso sui cieli del Giappone orientale.

Piogge torrenziali e vento forte hanno cominciato a colpire la prefettura di Chiba, a est di Tokyo, dove si registra anche un morto, un uomo travolto dal tifone mentre era a bordo di un furgone che si è ribaltato. Anche nella capitale sono in corso forti piogge e i primi allagamenti, mentre la popolazione è stata invitata a rimanere chiusa in casa. La fase più acuta del passaggio di Hagibis è attesa in queste ore, con la situazione che dovrebbe poi andare migliorando nel corso della notte giapponese.

Su Suzuka sono attesi dagli 80 ai 130 millimetri di pioggia, con venti superiori ai 100 km/h. La traiettoria di Hagibis si è leggermente spostata verso est, riducendo quindi gli effetti sulla zona del circuito.

AGGIORNAMENTI VENERDI' 11 Arriva l'ufficialità di quanto paventato nei giorni scorsi. Il tifone Hagibis ha costretto gli organizzatori del Gran Premio del Giappone a cancellare tutta l'attività in pista prevista per sabato 12 ottobre. Le prove libere 3 sono annullate mentre le qualifiche si svolgeranno - come già accaduto nel 2004 - domenica mattina, alle ore 10 ora locale, le 3 di notte in Italia. Un piccolo dato di cabala, quell'anno a vincere fu Michael Schumacher con la Ferrari, ultima affermazione della rossa in terra nipponica.

AGGIORNAMENTI GIOVEDI' 10 La situazione in vista del weekend del GP Giappone va delineandosi: mentre per venerdì e domenica non dovrebbero esserci particolari problemi, la giornata di sabato sembra destinata a venire annullata. Il tifone Hagibis passerà a 150 km a sud-est di Suzuka verosimilmente sabato pomeriggio, portando sul circuito venti fino a 100 km/h e piogge torrenziali. 

A tal proposito, la FIA ha pubblicato un comunicato: "La FIA, la F1, il circuito di Suzuka e la Federazione automobilistica giapponese stanno monitorando il tifone Hagibis e il suo potenziale impatto sul GP Giappone. Si sta compiendo ogni sforzo per ridurre al minimo l'interruzione del programma di F1, tuttavia la sicurezza dei fan, dei piloti e di tutte le persone sul circuito di Suzuka rimane la massima priorità. Tutte le parti continueranno a monitorare la situazione e forniranno ulteriori aggiornamenti a tempo debito". Sempre più probabile lo spostamento alla domenica mattina delle qualifiche: per permettere maggior spazio di manovra con il programma, la F4 giapponese - tra le gare di contorno previste per il weekend - è già stata annullata.

MERCOLEDI' 9: PREVISIONI CONFERMATE Si sta delineando la traiettoria di Hagibis, il forte tifone che colpirà il Giappone proprio nel fine settimana del gran premio di F1. Anche gli ultimi modelli confermano quanto annunciato martedì, ossia che Hagibis toccherà terra nella serata di sabato a circa 200 km a est di Suzuka, portando venti forti con raffiche fino a 120 km/h e pioggia torrenziale sul circuito.

DOMENICA DI SOLE Notizie positive arrivano per quanto riguarda il meteo previsto per la giornata di domenica, quando è in programma il GP Giappone: la pioggia dovrebbe attenuarsi ancora prima dell'alba, lasciando poi spazio al sole. Saranno ancora presenti forti raffiche di vento.

I PRECEDENTI Non è la prima volta che il passaggio di un tifone sconvolge il weekend di Suzuka: sia nel 2004 sia nel 2010, le qualifiche vennero posticipate alla domenica mattina proprio a causa delle condizioni proibitive per pioggia e vento al sabato. Uno scenario che sembra potersi ripetere quest'anno.


TAGS: formula 1 suzuka f1 GP giappone f1 2019 JapaneseGP 2019 Hagibis tifone Meteo GP Giappone