Autore:
Valerio Colombo

UN DECIMO DI FUOCO Tre piloti si sono giocati sul filo dei millesimi la pole position del Gran Premio della Gran Bretagna, nella leggendaria località di Silverstone dove si corse, 68 anni fa, la prima gara della storia della Formula 1. A dividere la Mercedes di Lewis Hamilton, poleman di giornata, dalla Ferrari di Kimi Raikkonen, terzo, ci sono appena 98 millesimi, in mezzo a loro, a 44 millesimi dal campione del mondo, l'altra monoposto del cavallino guidata da Sebastian Vettel.

CURVA DECISIVA "Ho dato tutto quello che potevo, è stata davvero dura" - ha commentato a caldo Lewis Hamilton, ancora elettrizzato dalla pole appena conquistata davanti al pubblico amico - "Pregavo di potercela fare, eravamo vicinissimi con la Ferrari.non so dove ho fatto la differenza, forse in curva 13. La Ferrari ha tirato fuori qualcosa di speciale nel Q3, oggi erano davvero fortissimi, è stata difficile come non mai. Mi aspetto una gara molto combattuta."

SON DOLORI SERI L'asso della Ferrari, Sebastian Vettel, ha svelato invece l'entità dei suoi problemi al collo, che l'hanno costretto a correre con i cerotti ma che non gli hanno impedito di conquistare un ottimo secondo posto. "Stamattina non pensavo che la pole fosse alla portata, non pensavo neanche di poter fare le qualifiche a essere onesto" - ha spiegato il tedesco, che si è detto anche soddisfatto dei due giri effettuati in Q3 - "Appena terminati ero contento ma ho perso tempo in rettilineo, mi è mancata qualcosa, forse un po' di scia. Pensavo di poter fare meglio nel terzo settore, ma con un divario così piccolo ho fatto praticamente lo stesso giro, domani dovremmo andare bene."

OCCASIONE SCIUPATA Non è invece del tutto soddisfatto Kimi Raikkonen, che sente di aver sprecato la possibilità di strappare la pole position a Lewis Hamilton: "Oggi avevo tutto per andare più veloce ma ho bloccato le ruote alla curva 16 e penso di aver perso lì il tempo che mi ha impedito di essere in pole" - ha spiegato il finlandese - "La macchina si comporta bene e dovrebbe andare forte anche domani, fa caldo e non sarà facile gestire le gomme, ma vedremo, possono succedere tante cose diverse. Noi, sicuramente, puntiamo al massimo."


TAGS: formula 1 silverstone vettel Raikkonen Hamilton f1 2018 gp gran bretagna 2018 gp inghilterra 2018