F1 2018, GP Ungheria, le parole dei protagonisti: Hamilton, Vettel, Raikkonen, Ricciardo, Bottas
F1 2018

GP Ungheria, le parole dei protagonisti: Hamilton, Vettel, Raikkonen, Ricciardo, Bottas


Avatar Redazionale , il 29/07/18

3 anni fa - I commenti dei piloti che hanno concluso nelle prime posizioni all'Hungaroring

I commenti dei piloti che hanno concluso nelle prime posizioni all'Hungaroring: Hamilton, Vettel, Raikkonen, Ricciardo e Bottas

Benvenuto nello Speciale GP UNGHERIA 2018, composto da 7 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario GP UNGHERIA 2018 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

LEWIS IN STATO DI GRAZIA Poco da dire sulle prime fasi di gara, tanto da dire invece sull'epilogo del Gran Premio d'Ungheria, con le imperfezioni ai box e i contatti tra Vettel e Bottas e, ancora, tra Bottas e Ricciardo negli ultimi giri. Prima di tutto però, Lewis Hamilton, vincitore della 67° gara in carriera e sempre più leader del mondiale con 24 punti di margine su Sebastian Vettel, conquistati su una pista che i pronostici vedevano tingersi di rosso. "Davvero un lavoro straordinario quest'oggi da parte del team, sapevamo che le Ferrari sarebbero state molto veloci questo weekend e portare a casa i punti oggi è un bonus per noi. Ho gestito il passo tutta la gara, ma negli ultimi giorni sentivo veramente caldo. Sono contento di come abbiamo lavorato, spero si possa continuare così fino a fine stagione."

BICCHIERE MEZZO PIENO Dopo la sfortunata pioggia nelle qualifiche e la seconda fila di partenza, i ferraristi sono entrambi soddisfatti della propria prestazione odierna: "Alla sosta è rimasta bloccata la gomma" - ha esordito Sebastian Vettel - "Eravamo fuori dalla nostra posizione oggi vista la velocità che avevamo, abbiamo provato a partire con le Soft, ma poi il piccolo problema ai box ci ha fatto trovare dietro a Valtteri. Non potevo superarlo subito perciò ho preso spazio per tornargli sotto e dare tutto negli ultimi dieci giri: ha funzionato. Il secondo posto non è quello che volevamo, ma è il massimo che si poteva fare oggi. Il contatto? Ero già davanti, stavo frenando e ho sentito il colpo dietro, per fortuna la macchina non ha subito danni." Kimi Raikkonen, come sempre sintetico, ha aggiunto: "Non è il risultato ideale per noi, alla fine ho recuperato quantomeno una posizione, ma la velocità era ottima oggi e potevamo fare di più."

VEDI ANCHE



SORPASSI E CONTATTI. Il quarto di giornata, Daniel Ricciardo, ha dato spettacolo in pista, superando chiunque gli si parasse innanzi, annoverando belle manovre come contro Alonso e Magnussen. Alla fine ha avuto la meglio anche su Bottas, nonostante il contatto al 68° giro, sul quale l'australiano ha scherzato nel dopo gara: "Finalmente oggi è stato aggressivo, di solito è sempre un po' troppo morbido quell'uomo, come un gelato, finalmente è stato tosto. Magari un po' troppo..." - poi più seriamente - "Per me niente da fare oggi, ho lasciato spazio ma è arrivato lungo, fortunatamente ho recuperato la posizione, sono contento del quarto posto. Il contratto? Non ho ancora firmato, la situazione è un po' complicata." Infine Valtteri Bottas, stanco e deluso: "Credo che entrambi i contatti siano stati incidenti di gara, ora ho solo voglia di andare in vacanza e non pensare a questo sport per un po'."


Pubblicato da Valerio Colombo, 29/07/2018
Gallery
GP Ungheria 2018
Logo MotorBox