Autore:
Valerio Colombo

DUE FERRARISTI IN CONFERENZA Nella tradizionale conferenza stampa del giovedì, protagonisti assoluti a Monza sono stati i due piloti della Ferrari, Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, apparsi un po' provati dai tanti impegni promozionali ai quali stanno partecipando in questi giorni, non ultimo il grande evento di ieri in Darsena, il F1 Milan Festival. I due piloti della Scuderia di Maranello sono stati bombardati dalle domande dei giornalisti, che hanno riservato le briciole a "Checo" Perez e Romain Grosjean, gli altri due piloti presenti in conferenza in vista del Gran Premio d'Italia che si svolgerà domenica pomeriggio a Monza.

SEBASTIAN VETTEL Il pilota tedesco, fresco della vittoria a Spa-Francorchamps, è ovviamente il protagonista, e tutti si aspettano una replica a sette giorni di distanza sul gradino più alto del podio: "Non saprei, Spa è stato meno dominante di quanto si pensi, ma credo che abbiamo fatto bene" - ha esordito il tedesco per non caricarsi di aspettative - "È  stato bello vedere i progressi sulla macchina, vedremo come andrà qui. Monza per certi versi è molto simile a Spa, ma ha anche delle curve che possono fare la differenza."

SEBASTIAL VETTEL II "Vogliamo più che un semplice podio qui" - ha proseguito Sebastian - "Altri hanno vinto qui con la Ferrari ed è speciale, vorrei unirmi al club. Pressione? Per tutti è alta qui, certo noi abbiamo i due sedili più speciali in questo weekend, ma tutti sentono un'atmosfera qui speciale. Non vedo l'ora di tornare in macchina per ritrovare la stessa sensazione provata in Belgio. Vantaggio motoristico? Non diamo nulla per scontato, non scordiamoci che per cinque anni loro hanno dominato, dobbiamo lavorare per rivivere quanto vissuto lo scorso weekend."

KIMI RAIKKONEN Seduto accanto al tedesco c'era il suo compagno Raikkonen, anch'esso sotto il fuoco incrociato dei taccuini, che gli ricordano come a Monza potrebbe festeggiare il suo 100° podio in carriera. Prima però, si parte con la domanda obbligata: cosa farai l'anno prossimo, Kimi? "Non lo so. Prima o poi lo sapremo, ma probabilmente non in questo weekend. Da parte mia voglio gareggiare o non sarei qui. Mi godo sempre la gara, meno il resto ma fa parte del lavoro, guido ancora come dieci anni fa, non credo di essere peggiorato, se un giorno dovessi pensarlo vorrà dire che mi ritirerò, finora non mi pare sia così."

KIMI RAIKKONEN II Il finnico ha risposto anche a domande sulla sua biografia, sfoggiando anche uno humor insospettato quando gli hanno detto che era inaspettatamente divertente: "Forse è stata tradotta male". Poi parlando di domenica: "Sono già salito sul podio qua in passato, ma vorrei fare di meglio non ho mai fatto gare grandissime qui. Mi piaceva Imola se devo essere sincero, lì forse ho fatto cose migliori. Se fossi davanti a Vettel alla prima chicane? L'obiettivo è di mettere due Ferrari davanti, vediamo cosa possiamo fare. Cercheremo comunque sempre di competere tra noi nei limiti della correttezza reciproca, non ci sarà nulla di diverso domenica."

GLI ALTRI Accanto a Kimi e Seb, Grosjean e Sergio Perez, che si sono annoiati probabilmente più del solito, dovendo rispondere giusto a un paio di domande a testa. Il messicano ha dichiarato, dopo il quinto posto in Belgio: "Grandioso raggiungere quel risultato di Spa, per quanto riguarda la mia posizione non cambia, ho un contratto e cerchero di continuare a fare del mio meglio. Anche qui dovremmo avere una macchina competitiva". Così anche Romain Grosjean, reduce da qualche gara molto positiva: "La Haas è sempre stata competitiva, sin dall'avvio a Melbourne, prima ho commesso alcuni errori e poi ho avuto anche qualche sfortuna, ma è vero, nelle ultime cinque gare è andata meglio. Speriamo di continuare così".

LEWIS ASSENTE Infine Charles Leclerc, il giovane puledirino Ferrari, presente nella seconda tranche di conferenza: "Dopo quattro gare sfortunate spero di poter mostrare davvero qual è il nostro ritmo e far vedere a tutti che possiamo rientrare in Q3 e lottare per i punti, sono molto ottimista per questo weekend e spero che andrà bene." Da segnalare che Lewis Hamilton ha cancellato tutte le attività con la stampa di oggi per motivi personali e si presenterà in autodromo solamente domattina, per scendere in pista nelle prime prove libere."

Foto di Andrea Lorenzina e Stefano Arcari per AessePhoto


TAGS: ferrari monza vettel Raikkonen GP Italia 2018 Conferenza Monza 2018 Monza 2018