Autore:
Giulio Scrinzi

PROPRIO SUL PIÙ BELLO... Stava andando tutto per il meglio nella seconda giornata della seconda quattro-giorni di test ufficiali sul circuito di Barcellona, quando, nel corso del 54esimo passaggio, Kimi Raikkonen si è reso protagonista di un incidente colpendo per ben due volte l'esterno delle barriere della curva 3. Il finlandese ha perso il controllo della sua SF70H proprio in uno dei punti di massima accelerazione del circuito, nel quale la Rossa di Maranello, stando alla dinamica dell'incidente, sembra aver accusato un forte sovrasterzo che ha poi causato due testacoda alla velocità di 200 km/h. L'impatto contro gli air-fence, in seguito, è stato inevitabile, prima con il posteriore e poi con il muso. Fortunatamente il Campione del Mondo 2007 è uscito incolume dall'abitacolo con le sue stesse gambe.

REPORT DEI DANNI Prontamente riportata al box, i tecnici Ferrari hanno iniziato a fare la stima dei danni: a quanto pare le uniche parte coinvolte sono state la ruota anteriore sinistra, la relativa sospensione, il musetto e poco altro, ma la paura che sia stato intaccato anche il telaio è alta. Secondo la telemetria sembra che sia stato un errore del pilota, ma ormai poco importa: la speranza è che domani la nuova SF70H possa tornare in pista con l'altro ferrarista, Sebastian Vettel.


TAGS: formula 1 kimi raikkonen formula 1 2017 test formula 1 2017 test prestagionali II f1 2017 day 1 kimi raikkonen incidente barcellona 2017 kimi raikkonen incidente test f1 2017