Pubblicato il 01/07/20

CAMPIONE E ATTIVISTA L'impegno di Lewis Hamilton nella lotta la razzismo e nel sostegno al movimento Black Lives Matter non si sta limitando ai post sui social network, come qualche critico avrebbe potuto rinfacciargli. Il pilota britannico è sceso in strada in prima persona, partecipando a una manifestazione a Londra, e sta letteralmente trascinando l'intera F1 a schierarsi sul tema. Come molti avranno pensato quando la Mercedes ha presentato la nuova livrea nera per la stagione 2020, dietro a questa idea c'è lo zampino del sei volte campione del mondo.

F1 2020, la nuova livrea total black della Mercedes W11

IL CONFRONTO CON MERCEDES La conferma è arrivata da Toto Wolff: ''Lewis è molto attivo con Black Lives Matter. Abbiamo coordinato ciò che possiamo fare sull'argomento. Lui mi ha chiamato circa un mese fa e mi ha detto che 'due post su Instagram non sono abbastanza'. Insieme, abbiamo dato luce all'idea dell'auto nera. Il consiglio di amministrazione di Daimler e gli sponsor hanno dato immediatamente il loro sostegno''. Il team principal ha negato che si tratti di un semplice gesto simbolico: ''Le giuste convinzioni non sono sufficienti se rimaniamo in silenzio. Vogliamo quindi utilizzare la nostra voce e la nostra piattaforma per fare campagne per il rispetto e l'uguaglianza''.

PILOTI INGINOCCHIATI In uno dei suoi primi post successivi all'uccisione di George Floyd in Minnesota, ossia il caso che ha fatto esplodere la nuova ondata di proteste contro il razzismo della polizia americana, Hamilton aveva invitato gli altri piloti a non rimanere in silenzio di fronte a questo tema, ottenendo le reazioni di diversi colleghi tra cui Charles Leclerc, Daniel Ricciardo e Lando Norris. Proprio il pilota della McLaren ha svelato che sono in corso trattative per una nuova, importante, manifestazione di solidarietà verso il movimento Black Lives Matter. I piloti stanno infatti valutando se inginocchiarsi prima del via del GP Austria: ''Sarà discusso dalla GPDA (Grand Prix Drivers Association, il sindacato dei piloti, ndr) dopo il briefing dei piloti di venerdì. Faremo tutto il possibile per dimostrare che ci preoccupiamo e che rispettiamo tutti''.


TAGS: mercedes f1 Hamilton razzismo