Pubblicato il 04/09/20

ORGOGLIO PORTOGHESE È stato uno dei grandi protagonisti della stagione 2020 di Formula E, Antonio Felix Da Costa. Una stagione che, a dispetto dell’emergenza Covid che ha messo tutto il motorsport in stand-by per diversi mesi, è stata memorabile per il campione portoghese, entrato con pieno merito nel gotha delle corse dopo una carriera da talento spesso non messo in condizione di esprimersi al meglio. Ma forse non è tutto: perché nello stesso anno in cui ha conquistato il primo campionato Formula E al debutto con DS Techeetah – al secondo titolo costruttori e al terzo piloti consecutivo, praticamente una garanzia per la serie elettrica – e dopo essere stato insignito dal presidente del Portogallo del titolo onorifico di Commendadore, potrebbe esserci addirittura la Formula 1 come ciliegina sulla torta di una stagione indimenticabile

IDOLO A PORTIMAO? L’occasione si potrebbe infatti presentare con il Gran Premio del Portogallo, che si terrà a Portimao nel weekend del prossimo 25 ottobre. La pista posizionata nel sud del Paese, nella regione dell’Algarve, è infatti entrata in calendario come riempitivo one-off a causa dell’emergenza coronavirus, riportando il paese iberico nel mondiale di Formula 1 dopo l’ultimo Gp disputatosi all’Estoril nel 1996. Secondo le ultime indiscrezioni riportate dal magazine The-Race, Da Costa – per molti anni pilota di riserva e tester Red Bull e in procinto di passare in Toro Rosso nel 2014 prima di essere scavalcato nelle gerarchie da Daniil Kvyat – sarebbe infatti in trattativa con almeno due team di Formula 1 per un clamoroso debutto che manderebbe in visibilio i fan portoghesi in pista.

Formula E, ePrix Marrakech 2020: Antonio Felix Da Costa (DS Techeetah) è leader della classifica dopo il Round 5

LE TRATTATIVE Le discussioni sarebbero già in stato avanzato ma è utile chiarire subito che per Da Costa si tratterebbe “soltanto” di un’apparizione spot legata al Gp del Portogallo 2020. Secondo le indiscrezioni raccolte dal webmagazine inglese, nel contratto pluriennale che lega Antonio con DS Techeetah non sono presenti clausole per liberarsi in caso di un’offerta da un team di Formula 1, né tantomeno pare plausibile che il ventinovenne voglia lasciare la serie elettrica e il miglior team in griglia senza difendere il titolo appena conquistato per un ruolo da comprimario in Formula 1. Resta il fatto, però, che la Formula E ripartirà solo a gennaio 2021 e che, dunque, in assenza di conflitti in calendario, si potrebbe trovare uno spiraglio per consentire a Da Costa di coronare un sogno riposto in un cassetto chiuso ormai sei anni fa, permettendogli per di più di correre sulla pista di casa. Possibile, oltretutto, che la partecipazione all’evento sia soltanto in veste di pilota di riserva o impegnato nelle sole prove libere 1. Le discussioni sono ancora in corso e ne sapremo di più nelle prossime settimane, ma intanto il portoghese su Twitter ha ricondiviso (senza commentare) gli articoli che parlano della possibilità di un suo esordio ufficiale nella massima serie.


TAGS: formula 1 formula e f1 2020 ds techeetah Antonio Felix Da Costa GP Portogallo