Pubblicato il 18/08/20

BELLA GARA, PESSIMO RIENTRO Dopo l'ottimo nono posto ottenuto nel GP Spagna, Pierre Gasly è rientrato in Francia, nella sua casa in Normandia. Il piccolo break dalle corse nell'intenso calendario 2020 di F1 è stato però rovinato da una spiacevole sorpresa. Il pilota della Alpha Tauri ha infatti trovato l'abitazione saccheggiata, con diversi oggetti rubati da sconosciuti. A rivelarlo è stato lo stesso francese, tramite una storia pubblicata su Instagram.

RICCO BOTTINO Gasly ha scritto: ''La mia casa in Normandia è stata svaligiata e saccheggiata. Mi hanno rubato degli orologi BRM con inciso il mio nome, dei Tag Heuer, gioielli, vestiti, occhiali e caschi da corsa. Alcune persone sono davvero inutili, irrispettose e spregevoli''. Il nativo di Rouen ha poi chiesto ai suoi follower di venire contattato nel caso in cui si reperissero delle informazioni utili sugli oggetti sottrattigli.

CASCHI RINTRACCIABILI Per i gioielli e gli orologi, modelli del valore di svariate migliaia di euro, la possibilità di rivendita sarà più semplice. I caschi potrebbero invece finire in qualche asta o vendita di memorabilia, venendo così rintracciati, un po' come accaduto recentemente in Italia con alcuni cimeli di Ayrton Senna.

 


TAGS: furto gasly