Pubblicato il 30/06/21

REGOLA PRO SPETTACOLO Al fine di favorire lo spettacolo e migliorare quanto andato in scena lo scorso settimana con il Gran Premio di Stiria, la Formula 1 ha chiesto alla Pirelli di differenziare le mescole tra le due tappe gemelle così da renderle più morbide nel Gran Premio d'Austria del prossimo weekend in modo da costringere i team a fare più pit-stop. La decisione, ovviamente, era stata presa già a inizio stagione per differenziare le due gare su identico layout del Red Bull Ring, ed è sembrata azzeccata soprattutto in seguito allo scialbo spettacolo visto in pista domenica scorsa, con una gara che ha regalato ben poche emozioni, se non grazie a qualche sorpasso nella pancia del gruppo.

F1 GP Azerbaijan 2021, Baku: Fernando Alonso (Alpine F1 Team) deluso dopo le qualifiche

QUESTIONE QUALIFICA Tutti contenti? No. A sollevare una questione reale è Fernando Alonso, il pilota più esperto in pista assieme a Kimi Raikkonen, e attualmente al volante di un team di centrocampo. Una regola del genere, in effetti, finisce per penalizzare le squadre più piccole e aumentare il vantaggio dei team più forti. Come? I piloti che raggiungono la Q3 devono iniziare la gara con gomme che hanno già usato per ottenere il loro tempo sul giro in Q2, ma solo le auto più veloci sono in grado di avanzare da Q2 a Q3 risparmiando un set di gomme morbide, sfruttandone magari uno intermedio. Tutti gli altri team sono costretti a utilizzare la soft per qualificarsi all'ultimo segmento, e in una gara come il GP d'Austria, dove le mescole saranno ancora più morbide (C3-C4-C5 contro le C2-C3-C4 della Stiria) il problema sarà accentuato.

F1 GP Azerbaijan 2021, Baku: Fernando Alonso (Alpine F1 Team)

WEEKEND COMPLICATO ''Sarà una sfida per noi fare una sola sosta ai box'' - ha spiegato Alonso - ''Se inizio con una C5 è molto più difficile. Le macchine veloci hanno il lusso di evitare quella gomma in Q2, ma a centrocampo non ce lo possiamo permettere. Questa è la cosa brutta delle regole: cercano di farne una che possa aumentare lo spettacolo ma ne beneficiano solo le grandi squadre''. In effetti su molte piste - Spielberg è una di quelle - lo schema dei team più piccoli per cercare di guadagnare posizioni a fine gara è quello di andare lunghi e saltare una sosta, ma non sarà possibile farlo domenica prossima dove tale opzione sarà probabilmente appannaggio solo di Mercedes e Red Bull. ''Purtroppo dobbiamo fare due gare qui e gestire i danni che potremmo subire in termini di punti. Penso che in gara-1 abbiamo fatto bene, guadagnando un punto su AlphaTauri e perdendone solo due su Aston Martin, ma in gara due sarà più complicato''.


TAGS: pirelli formula 1 fia fernando alonso alpine f1 2021