Pubblicato il 24/07/20

INTENZIONI SERIE Dimenticatevi il 2021, per Fernando Alonso l'anno del ritorno in Formula 1 sarà solo una palestra in vista del vero obiettivo, ovvero essere competitivo con il suo team Renault e, magari, vincere il terzo titolo iridato nel 2022. E riuscirci da over 40. Ce la farà il campionissimo spagnolo, il cui obiettivo di quest'anno è primeggiare nella 500 miglia di Indianapolis? L'impresa sarebbe improba anche per Michel Vaillant, ma il pilota iberico - forse il più simile di tutti al fumettistico collega - non è tornato per fare da comparsa, e ha sin da subito chiesto alla Renault di non considerare il 2021 - sarà disposto a guidare qualsiasi auto gli daranno senza creare problemi - a patto però che tutte le risorse siano da subito dirottate sul progetto del 2022, quello della rivoluzione regolamentare tanto attesa e posticipata dal Covid-19.

F1: Fernando Alonso

ANNO DI TRANSIZIONE A raccontare questo retroscena è stato Cyril Abiteboul, managing director Renault: ''Per lui tutto gira intorno al 2022, non è quasi per nulla interessato nel 2021'' - ha esordito il francese - ''Correrà con noi già nel 2021, quindi si potrebbe pensare che voglia avere a disposizione sin da subito l'auto più competitiva possibile, ma in realtà ci ha detto: sapete che c'è ragazzi? Dimenticatevi totalmente del 2021, non vuol dire che non saremo dignitosi, ma il fatto è che dobbiamo puntare tutto sul 2022''.

Cyril Abiteboul (Renault)

FILOSOFIA VINCENTE ''Questo modo di pensare, questa capacità di pianificare in anticipo, questa consapevolezza che in Formula 1 il successo si costruisce anni e anni prima, facendo sacrifici nelle stagioni precedenti, è sempre stata una costante della storia della Formula 1, ed è proprio questa filosofia che (Alonso) può portare nel nostro team e che sarà estremamente d'aiuto per me come manager, ma anche per molti nel team, servirà a portare serenità nella squadra. Fernando conosce la Formula 1, dentro e fuori la pista, ha questa capacità di pianificare, di costruire una strategia, non solo per il team impegnato in pista, ma anche per l'intero programma di Formula 1 di Renault''.


TAGS: renault formula 1 fernando alonso alonso renault f1 team f1 2020 Cyril Abiteboul