Autore:
Marco Congiu
Pubblicato il 30/07/2018 ore 14:47

AL VERTICE I primi sei mesi dell'anno vanno in archivio con l'Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi in testa alla classifica dei produttori mondiali di auto. Il gruppo franco-nipponico ha venduto 5,54 milioni di automobili, crescendo del 5% rispetto lo stesso periodo del 2017. Superato ancora il Gruppo Volkswagen di poche migliaia di auto, mentre terza si conferma Toyota.

MADE IN GERMANY Chi credeva che l'onda lunga del Dieselgate potesse intaccare le vendite del Gruppo Volkswagen si deve oramai ricredere. Era l'autunno del 2015 quando il primo gruppo motoristico tedesco veniva investito dal più grave scandalo della propria storia, ma a distanza di quasi 36 mesi Volkswagen ha dimostrato di saper reggere bene il colpo e anzi di giocarsi come sempre la leadership globale di vendite, segno della fiducia dei consumatori nella qualità di Wolfsburg.

SOL LEVANTE Toyota, per anni primo costruttore al mondo, vanta 5,2 milioni di veicoli venduti a livello globale grazie ad un aumento dell'1,6% rispetto al primo semestre 2017. Così come i vertici dell'Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi anche il costruttore giapponese contesta l'inserimento nei conteggi delle vendite dei mezzi commerciali, pratica adottata da Volkswagen. Il fatto di puntare sempre più su una gamma totalmente ibrida mettendo al bando la propulsione a gasolio poteva sembrare un rischio, ma le vendite vanno nella direzione prevista dai vertici Toyota, quindi tanto di cappello.


TAGS: toyota renault volkswagen mitsubishi mercato mercato auto 2018 nossan