Autore:
Marco Congiu

IN CRESCITA Febbraio e marzo si sono chiusi in rosso per il mercato dell'auto. Aprile, invece, torna in crescita: il quarto mese dell'anno si è chiuso con un +6,47% di immatricolazioni rispetto allo stesso periodo del 2017, a quota 171.379 unità. I primi quattro mesi del 2018 si confermano sugli stessi livelli dello scorso anno, crescendo dello 0,24 con 745.945 veicoli immatricolati. 

FCA SU GRAZIE A JEEP E ALFA Fiat Chrysler continua a registrare un segno negativo, anche se più contenuto rispetto a marzo. A sostenere il gruppo italoamericano sono Jeep, con un mostruoso +124,52%, ed Alfa Romeo, +11,03%. In calo, invece, Fiat, Lancia e Maserati. Cresce bene Volkswagen, che conferma la posizione di terzo player del nostro paese. Segno positivo per tutti i marchi del gruppo di Wolfsburg, forte di un complessivo +23,35%.

CALO PER DAIMLER E BMW Ancora rosso per Daimler e BMW: i costruttori premium tedeschi fanno registrare, rispettivamente, un -6,48% ed un -3,7%. Case francesi a luci alterne: se è vero che PSA cresce – anche per via del contributo positivo di Opel alla causa di Peugeot, Citroen e DS – Renault cala per via dei risultati negativi di Dacia. Bene, invece, Ford: il costruttore di Dearborn si fa forte di un +7,22%.

SCENDONO I DIESEL Le motorizzazioni Diesel, anche per via delle numerose politiche di ostracismo, perdono parte del mercato rispetto ad aprile 2017, pur mantenendosi in vantaggio rispetto ai benzina. Le auto a gasolio sono il 52,8% di quelle vendute lo scorso mese. In crescita le alimentazioni a GPL e le elettriche, anche se si mantengono ancora su numeri risibili: 243 auto in totale, ovvero circa lo 0,1% del mercato.

LE REGINE La Fiat Panda si conferma ancora una volta l'auto più venduta nel nostro paese, a quota 8,827 immatricolazioni. La seconda piazza vede la Renault Clio scavalcare la Fiat 500X, mentre al quarto posto troviamo la Lancia Ypsilon. La top ten si completa con la Fiat 500, la Tipo, la Jeep Renegade, la Volkswagen Polo, la Ford Fiesta e la Fiat 500L.


TAGS: mercato auto mercato auto aprile 2018