Tesla Model S Plaid e i freni carboceramici. Perché? E il prezzo?
Editoriale

Tesla Model S Plaid e i freni carboceramici. Ma come...?


Avatar di Lorenzo Centenari , il 28/11/21

8 mesi fa - Perché spendere un patrimonio: non si parlava di frenata rigenerativa?

Perché spendere un patrimonio in dischi supertecnologici, quando hai a disposizione (o dovresti avere?) la frenata rigenerativa...

D'accordo, Tesla Model S non è un'auto elettrica qualsiasi. Fu la prima a sdoganare il genere, la prima a stabilire percorrenze record con una singola carica. E ancora oggi, è lei la più veloce a raggiungere i 100 km/h da ferma, benchè una certa Rimac Nevera ne abbia in seguito scippato il titolo di auto di serie più ''accelerosa'' al mondo. Facciamo che Tesla Model S Plaid resta l'auto più veloce tra le auto per gli umani. Model S sarà anche una fuoriclasse, ma ora che il listino degli optional aggiunge i freni carboceramici, comunque qualcosa non quadra.

NON PLUS ULTRA Per la cronaca: Model S Plaid, la Model S cioè accreditata di uno 0-100 km/h in 2,1 secondi e una velocità massima di 322 km/h grazie alla sua speciale configurazione trimotore, negli USA può ora essere ordinata anche accessoriata di speciale impianto frenante con dischi in carbonio ceramica. Il kit, come si legge nella decrizione sul sito web ufficiale, include nuovissimi rotori in carburo di carbonio-silicio che offrono massima durata alle alte temperature e migliore gestione del calore, inoltre pinze forgiate monopezzo con pastiglie ad alte prestazioni e liquido dei freni ad alta temperatura. I dischi anteriori misurano 16,14 pollici di diametro, con uno spessore di 1,6 pollici. I rotori posteriori hanno un diametro altrettanto ampio, m uno spessore leggermente inferiore (1,3 pollici). Le pinze anteriori sono infine unità a sei pistoncini, le posterioriquattro pistoni. Tutto ciò in abbinamento a ruote Arachnid da 21 pollici. Tutto ciò al modico prezzo di 20 dollari. Sorry, 20.000 dollari, l'equivalente di 17.600 euro. Su un prezzo base che in Italia ammonta a 130.000 euro.

Tesla Model S Plaid: i freni carboceramici costano Tesla Model S Plaid: i freni carboceramici costano

ONE PEDAL? La notizia di una Tesla Model S Plaid armata di freni in carbonio passerebbe quasi inosservata. Se non fosse che ci siamo sentiti ripetere ad nauseam le straordinarie proprietà che un'auto elettrica esprime attraverso la frenata rigenerativa. Cioè quel principio elettromeccanico, senza scendere in tecnicismi, che consente al motore elettrico di intervenire ''al contrario'' sulle ruote motrici per restituire energia elettrica alla batterie, e al tempo stesso, opporre all'inerzia del veicolo un vettore di senso opposto, che contribuisca a rallentarne la velocità istantanea. Una funzione intrinseca ad ogni EV, la cui intensità può generalmente essere modulata a piacimento, e che ha favorito la diffusione del cosiddetto stile di guida ''one pedal'': poiché la decelerazione forzata avviene al semplice rilascio del gas, puoi quasi dimenticarti del comando idraulico del freno.

VEDI ANCHE



AMBIENTALISTI SI NASCE D'accordo, si diceva, Tesla Model S Plaid non è una Renault Zoe che guidi nel casa-lavoro, né un e-SUV al quale chiedere soltanto comfort da nababbi e autonomia interregionale. È ormai una sedan supersportiva, stop. Per puro caso, è anche una berlina a propulsione elettrica. Ma proprio la sua origine dovrebbe ricordarle che, per sbandierare il proprio indice energetico di ''Classe A+++'', frenata rigenerativa e conseguente riciclo di energia in frenata sono fattori primari. Chiamando in causa i freni fisici il meno possibile, preservi i dischi e le pastiglie e soprattutto inquini ancora meno, essendo i freni delle auto tra i maggiori responsabili di emissioni di particolato (il famigerato PM10). Rastrellando a ogni frenata qualche kW di energia elettrica, ritardi inoltre la necessità di collegare il cavo a un totem di ricarica: sebbene in minima misura, sul lungo termine risparmi qualche spicciolo sui costi di rifornimento. 

TAMBURO BATTENTE E invece Tesla, dal 2020, ha escluso dal menu di bordo dei propri modelli la possibilità di modulare, in base al proprio stile, la frenata rigenerativa stessa. Ora, i dischi super performanti sulla sua berlina high performance rafforzano quel senso di distanza con lo spirito innocente delle origini. Dischi in carboceramica proprio mentre una parte dell'industria dell'elettrico (vedi Volkswagen, con le sue ID.3 e ID.4, ed è solo un esempio) riporta in auge i cari vecchi freni a tamburo: più leggeri e più economici dei classici dischi in acciaio, ancor meno sensibili all'ossidazione. Per le ruote posteriori di un'elettrica, i freni a tamburo sono più che sufficienti. Al resto, pensa l'inversione di spinta del motore elettrico. A meno che le prestazioni non siano così elevate, che dell'attrito meccanico proprio non puoi più fare a meno. E torniamo al punto di partenza: al diavolo l'ecologia.

Tesla Model S Plaid e i freni in carbonio ceramica. Come una sportiva tradizionale Tesla Model S Plaid e i freni in carbonio ceramica. Come una sportiva tradizionale

COPIONA! Ribattezzare ''Turbo'' le versioni top di gamma (vero Porsche?), riprodurre virtualmente il sound di scarico (vero Porsche?), ora anche proporre un impianto frenante come i dischi carboceramici dal più elevato coefficiente di attrito e dalla maggiore resistenza al fenomeno del ''fading''. Talvolta, sembra che le supercar elettriche, segretamente, nutrano una maledetta invidia per la ''vecchia guardia''. Così sporcacciona e fracassosa, ma così romantica.


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 28/11/2021
Tags
Gallery
Listino Tesla Model S
Allestimento CV / Kw Prezzo
Model S Plaid - / - 140.990 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Tesla Model S visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Tesla Model S
Vedi anche
Logo MotorBox