Autore:
Lorenzo Centenari

CHI SALE, CHI SCENDE Onda verde per chi parte per le ferie solo ora, semaforo rosso per tutti coloro che rientrano, e sono la stragrande maggioranza. Ultimo weekend di agosto, uguale controesodo alla massima potenza. Non serve consultare l'oracolo per arrendersi all'idea di autostrade congestionate sia nella giornata di sabato 31, sia ancor di più domenica 1° settembre, almeno in uscita dalle località di villeggiatura, e in direzione dei maggiori capoluoghi. Il meteo? Un po' pazzo, ma ormai siamo abituati. Andiamo con ordine.

IL GIALLO DEL WEEKEND La (malinconica) fuga da stazioni balneari, ma anche fresche stazioni termali dolomitiche o appenniniche, prenderà il via già nel corso di venerdì 30 agosto: fidandoci delle previsioni formulate dall'osservatorio della Polizia Stradale, sia il mattino, sia il pomeriggio si tingeranno di (bollino) giallo. Colori ancor più accesi sabato 31, quando ad accezione della fascia serale, le principali arterie a pedaggio lanceranno allarme rosso. Traffico critico anche domenica: il momento migliore per mettersi in auto il dì di festa? La mattina, oppure la sera. Da evitare, per chi può permetterselo, la fascia pomeridiana. Chi rientra soffre due volte, chi invece punta verso il mare viene baciato dal bollino verde: tranne semmai la mattina di sabato 31, l'unico momento nel quale il rischio imbottigliamento è ancora di intensità media.

SOTTO LA LENTE Osservate speciali sono come sempre l'autostrada A14 Bologna-Taranto all'altezza della Riviera romagnola, ma anche la A4 nei dintorni di Mestre, la A1 e la A13 in prossimità del nodo di Bologna, la A22 sia alla latitudine del Lago di Garda, sia all'innesto con la A1 stessa. Infine, la A15 all'intersezione con l'A1. Il divieto di circolazione ai mezzi pesanti, in vigore dalle 8 alle 16 di sabato 24 e dalle 7 alle 22 di domenica 25 agosto, aiuterà solo in parte a snellire il serpentone. Attenzione ai Tutor, che, in seguito all'ennesimo colpo di scena in tribunale, a poco a poco tornano a vederci dappertutto. Almeno, così sembra (clicca qui per capire cosa intendiamo). E poi prudenza, sobrietà, idratazione, concentrazione, distanza di sicurezza. Altre dritte? Consulta il nostro speciale "scansacode".

PREVISIONI METEO Già dalla giornata di sabato 31 agosto un vasto fronte temporalesco in discesa dal Nord Europa si avvicinerà all'Italia, dando il via ad una fase di maltempo autunnale. Prime piogge in mattinata tra Piemonte, Valle d'Aosta e Liguria di Ponente. Sulla Sardegna, non sono da escludere violenti temporali con grandine e forti raffiche di vento. Sul resto dell'Italia, invece, prevalenza di cielo sereno o poco nuvoloso, con temperature gradevoli. Ma è un'illusione: domenica 1° settembre il maltempo si estenderà a buona parte delle regioni centro-settentrionali, con possibilità di rovesci in particolare sulle coste tirreniche  tra Liguria, Toscana, Lazio e Campania. Possibili nubifragi anche sulle città di Roma e Firenze. Tempo instabile con tante piogge anche sull'arco alpino e sulle pianure adiacenti. 


TAGS: traffico autostrade previsioni traffico previsioni meteo