Logo MotorBox
Codice della Strada

Patente, bici, monopattini, ZTL, velox: tutte le novità del CdS


Avatar di Lorenzo Centenari , il 23/06/23

1 anno fa - Giro di vite su eccesso velocità e guida sotto effetto di alcool e droghe

Novità Codice della Strada 2023: sospensione patente, bici, ZTL...
Giro di vite su eccesso velocità, guida sotto effetto di alcool e droghe, cellulare alla guida, potenza auto neopatentati. In vigore da quando?

Una macedonia di nuovi regolamenti attende gli automobilisti, ma pure i ciclisti e i ''monopattinisti'', ed è una macedonia dal sapore amaro. Se il pacchetto di proposte che con ogni probabilità martedì 27 giugno verrà sottoposto al vaglio del Consiglio dei Ministri (è slittata l'approvazione del CdM di ieri giovedì 22 giugno) passerà in futuro anche l'esame delle Camere, sarà giro di vite aspro. In tutto sono 18 gli articoli in odore di pubblicazione sul Codice della Strada entro fine 2023. Riserviamo a un secondo momento eventuali nostre considerazioni sulle singole misure e limitiamoci a snocciolare le principali novità contenute nel disegno di legge sulla sicurezza stradale fortemente voluto dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini. Ci basiamo, per ora, sulle indiscrezioni e rimaniamo in attesa del testo definitivo.


Nuovo Codice della Strada: per chi supera i limiti ora sono guai Nuovo Codice della Strada: per chi supera i limiti ora sono guai

SOSPENSIONE PATENTE, QUALI NOVITÀ

La bozza del ddl prevede l'introduzione della sospensione della licenza di guida per chi commette infrazioni che comportino la decurtazione di punti e il cui saldo, al momento dell'accertamento, sia inferiore ai 20 punti. Cioè infrazioni come il superamento dei limiti di velocità tra i 10 e i 40 km/h, il passaggio con semaforo rosso, la circolazione contromano, il mancato uso delle cinture di sicurezza. Sospensione dai 7 ai 15 giorni, tempi raddoppiati in caso di procurato incidente. 

CELLULARE Stretta anche sull'uso del cellulare alla guida: attesa la sospensione della patente già alla prima infrazione, e non - come accade oggi - alla seconda infrazione nell'arco di un biennio.

Cellulare alla guida, arriva il giro di vite? Cellulare alla guida, arriva il giro di vite?

STUPEFACENTE Punizione esemplare per chi viene sorpreso a guidare sotto l'effetto di alcol o sostanze stupefacenti. A chi venisse pizzicato a guidare in stato di ebbrezza verrà imposto il divieto assoluto di consumare alcol prima di mettersi alla guida e l'obbligo di equipaggiare il proprio veicolo di alcolock, quel dispositivo che accerta la quantità di alcol in corpo e che, in caso di positività, impedisce l'avviamento del motore. 

GAME OVER In caso di reati particolarmente gravi, tra i quali incidenti mortali sotto effetto di alcol e droghe ma anche la fuga dopo aver provocato un incidente, potrebbe essere introdotta la revoca definitiva della patente.

Stato di ebbrezza, arriva l'etilometro fai-da-te Stato di ebbrezza, arriva l'etilometro fai-da-te 

VEDI ANCHE



COSA CAMBIA PER I NEOPATENTATI

Il divieto di guidare auto a motore termico con potenza specifica - riferita alla tara - superiore a 55 kW/tonnellata, o comunque di potenza massima pari o superiore a 70 kW (per elettriche o ibride plug-in, potenza specifica superiore a 65 kW/t, riferita alla tara ma compreso il peso della batteria), viene esteso ai primi tre anni dal conseguimento della patente. Allo stato attuale, il divieto decade dopo un anno soltanto.

CICLISTI E MONOPATTINI: DIRITTI E DOVERI

La mini riforma del Codice della Strada impone ai monopattini l’obbligo di targhino (un ''contrassegno identificativo), indicatori di direzione, assicurazione per la responsabilità civile verso terzi e casco (non più solo i minorenni). La circolazione verrà limitata alle strade urbane con limite inferiore a 50 km/h e verrà vietata su piste ciclabili e isole pedonali. Divieto di sosta, infine, sui marciapiedi. Multe, in caso di trasgressione, da 200 a 800 euro. Ciascun provider dei servizi di sharing avrà dal canto suo l'obbligo di installare sistemi di geolocalizzazione che impediscano il funzionamento del monopattino al di fuori delle aree urbane.

Biciclette, più tutele nel ddl sulla sicurezza stradale Biciclette, più tutele nel ddl sulla sicurezza stradale

BICICLETTA A tutela dei ciclisti, il ddl propone l'obbligo per i veicoli a motore di mantenere, in fase di sorpasso, una distanza di almeno un metro e mezzo dalle biciclette, almeno ove le condizioni della strada lo consentano. Ai semafori, il testo disciplina anche la regola della cosiddetta ''casa avanzata'', cioè una linea di arresto più avanzata per le bici rispetto alle auto. Stretta, infine, sulla circolazione delle biciclette in contromano: i Comuni lo potranno consentire solo in seguito alla realizzazione di piste ciclabili a doppio senso di marcia.

SUPER AUTOVELOX

Novità anche per i dispositivi autovelox Novità anche per i dispositivi autovelox

I dispositivi autovelox potranno registrare più di una infrazione contemporaneamente: tipo il superamento del limite di velocità e la revisione del veicolo scaduta. Sembra inoltre sia sul tavolo, sempre in materia di apparecchi per il rilevamento istantaneo della velocità, l’equiparazione delle procedure di approvazione con quelle di omologazione, materia sulla quale l’esclusiva competenza verrebbe assegnata al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

ZONE A TRAFFICO LIMITATO

Maggiore tolleranza sugli accessi in ZTL? Maggiore tolleranza sugli accessi in ZTL?

Allo scopo di ''risolvere la forte criticità di accertamenti multipli in corrispondenza di zone a traffico limitato'', verrebbe infine introdotta una disciplina unica semplificata: non verrebbe cioè sanzionato all’uscita l’utente che avesse fatto ingresso nella ZTL in un orario in cui il divieto non fosse ancora attivo, metti che capiti un imprevisto.


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 23/06/2023
Tags
Gallery
Vedi anche