Novità Codice della Strada 2022: monopattini, multe, patente, etc.
Normativa

Codice della Strada, modifiche 2022 in arrivo. Ecco 10 novità


Avatar di Lorenzo Centenari , il 03/11/21

1 mese fa - Monopattini, taxi, multe, parcheggi, patenti. Tutte le modifiche al CdS

Dai monopattini ai taxi, dalle multe ai parcheggi, passando per le patenti. Tutte le modifiche al CdS contenute nel dl Trasporti

Mobilità a motore e mobilità dolce, regole che disciplinano la convivenza tra automobilisti, ma anche tra automobilisti e Forze dell'ordine. Oltre che tra Forze dell'ordine e istituzioni locali. Il 9 novembre 2021 il decreto Infrastrutture (o decreto Trasporti) diventa legge e nel pacchetto di misure sono incluse anche numerose novità per il Codice della Strada. Esclusi provvedimenti come il divieto di fumo in auto (si intende il divieto di fumo in auto da soli), l'innalzamento del limite di velocità a 150 km/h su determinate tratte autostradali, l'inasprimento delle sanzioni per l'uso del cellulare alla guida (sigh), ecco le 10 modifiche al CdS più significative, suddivise per macro-argomenti.

FOGLIO ROSA

Sulla scorta dell'esperienza delle proroghe Covid del 2020 e 2021, foglio rosa valido 12 mesi in via definitiva e non più per soli 6 mesi. Inoltre, l’esame di teoria per la patente di guida resta valido anche dopo due tentativi falliti di prova pratica, aprendo alla possibilità di una terza ripetizione. A oggi, i tentativi possibili sono soltanto due.

REGOLE NEOPATENTATI

Il divieto di guidare autovetture di potenza specifica - riferita alla tara - superiore a 55 kW/t e potenza massima superiore a 70 kW, oggi in vigore per un anno dal conseguimento della patente B, non si applicheranno se a fianco del conducente si troverà, in qualità di istruttore, una persona di età non superiore a 65 anni, munita di patente valida per la stessa categoria o superiore, conseguita da almeno 10 anni.

SOSTA AUTO ELETTRICA

Auto elettrica in ricarica, nuova disciplina per la sosta Auto elettrica in ricarica, nuova disciplina per la sosta

Negli stalli riservati alla ricarica di auto elettriche è vietata la sosta sia ai veicoli elettrici non in fase di ricarica, sia ai veicoli elettrici in ricarica, ma che permangono nella piazzola riservata oltre un’ora dopo il completamento della ricarica stessa. Limite che invece non si applica nella fascia oraria dalle 23 alle 7, fatta eccezione per i punti di ricarica ad elevata potenza, ovvero a ricarica ''fast'' (superiore a 22 kW e pari o inferiore a 50 kW) e ''ultra fast'' (superiore a 50 kW).

DOCUMENTI DI GUIDA E DELL'AUTO

Nel caso si venga sorpresi a circolare sprovvisti di patente di guida (o foglio rosa) o certificato di assicurazione RC auto (documenti regolarmente registrati, ma dimenticati a casa), scompare l'obbligo di recarsi in un Comando di Polizia o Carabinieri per mostrare i documenti. Questo sempre che la loro validità (e ancor prima, la loro stessa esistenza) possa essere accertata dagli agenti consultando le banche dati.

VEDI ANCHE



(NON SOLO) CELLULARE ALLA GUIDA

Niente cellulare alla guida ma nemmeno tablet, notebook, etc. Niente cellulare alla guida ma nemmeno tablet, notebook, etc.

Non una vera e propria novità: piuttosto, una misura che aggiunge chiarezza e che completa l'elenco dei dispositivi il cui uso improprio è vietato alla guida. La nuova norma, ora, cita infatti espressamente ''smartphone, computer portatili, notebook, tablet e dispositivi analoghi che comportino anche solo temporaneamente l'allontanamento delle mani dal volante''.

SOSTA DISABILI

Dal 1° gennaio 2022 i titolari del contrassegno disabili, nel caso siano occupati o non disponibili gli stalli a loro riservati, potranno sostare gratuitamente anche in aree di sosta a pagamento individuate da strisce blu o nei parcheggio a pagamento.

SOSTA DONNE IN GRAVIDENZA

Parcheggi ''rosa'', ora anche per legge Parcheggi ''rosa'', ora anche per legge

Il decreto Infrastrutture disciplina una volta per tutte l'esistenza di stalli di sosta riservati espressamente a donne in gravidanza e genitori con al seguito figlio fino a due anni di età. A oggi, piazzole dedicate a questa tipologia di utenti sono frutto di iniziative individuali di Enti locali o esercizi commerciali, senza alcun valore legale. Per i nuovi ''stalli rosa'', per usufruire dei quali servirà uno speciale permesso, manca ancora tuttavia un quadro normativo chiaro.

REGOLE MONOPATTINI

A partire dal 1° luglio 2021 entra in vigore l’obbligo, per i monopattini elettrici di nuova commercializzazione, degli indicatori di direzione e di freno. Per tutti i mezzi già in circolazione, l’adeguamento dovrà avvenire entro il 1° gennaio 2024. Le ''frecce'', ma non solo: la velocità massima scende da 25 a 20 km/h, arriva inoltre l’obbligo di fotografia al termine del noleggio dei mezzi in sharing, per combattere la sosta selvaggia. L’introduzione di un’assicurazione obbligatoria, infine, è allo studio.

Giro di vite per i monopattini Giro di vite per i monopattini

MOTOTAXI

Il servizio taxi è stato finora sempre riservato esclusivamente alle autovetture: il decreto Infastrutture apre all'accompagnamento anche su veicoli a due e tre ruote e ai velocipedi. 

ENTI LOCALI E MULTE

Enti locali e multe, arriva l'obbligo di relazione Enti locali e multe, arriva l'obbligo di relazione

Gli Enti locali come Comuni, unioni di Comuni e Province avranno l'obbligo di pubblicare sul proprio sito web istituzionale, entro il 30 giugno di ogni anno, una relazione sulla somma incassata durante l’anno precedente dalle sanzioni per violazioni del Codice della Strada. Obbligo anche di rapporto sul successivo impiego delle somme stesse.


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 03/11/2021
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox