Logo MotorBox
Monopattino elettrico: tutte le regole dopo la Legge di Bilancio
Mobilità green

Monopattini elettrici come le bici, per legge. Tutte le regole


Avatar di Emanuele Colombo , il 01/10/22

1 anno fa - Monopattini elettrici: obblighi, divieti, regole e limiti

I monopattini elettrici, per legge, sono equiparati alle bici: tutte le regole da conoscere e le multe per chi le infrange

MONOPATTINI ELETTRICI Come sapete, a MotorBox siamo molto attenti alle forme di mobilità alternativa ed elettrica, e in particolare abbiamo dedicato molti articoli ai monopattini elettrici, che negli ultimissimi tempi sono diventati tra i più notevoli protagonisti delle nostre città. Tra recensioni e aggiornamenti, la Commissione Trasporti e Ambiente alla Camera ha aggiornato a ottobre 2021 quanto stabilito dalla Legge di Bilancio 2020. Ecco regole e sanzioni. I monopattini elettrici fino a 500 watt sono equiparati alle biciclette, il che si traduce nella libera circolazione su strada, urbane e extraurbane comprese. Ma con regole chiare e stringenti che la quali totalità degli utilizzatori non rispetta.

Monopattini elettrici come le bici, per legge. Tutte le regole Monopattini elettrici come le bici, per legge. Tutte le regole

CARATTERISTICHE E LIMITI DI VELOCITÀ

Come deve essere fatto un monopattino elettrico? Lo dice con grande precisione il decreto del 18 agosto 2022 pubblicato in Gazzetta Ufficiale:

  • La potenza nominale non può superare i 500W, ossia 0,5 kW; qualunque modifica che ne aumenti le prestazioni comporta la confisca del mezzo
  • La velocità massima consentita è stata ridotta da 25 km/h a 20 km/h su strade urbane, mentre è stato confermato il limite di 6 km/h nelle aree pedonali. I modelli in grado di superare i 20 km/h devono disporre di un regolatore di velocità con limitatore configurabile a 20 km/h e 6 km/h
  • I monopattini devono avere gli pneumatici, con uno spessore che garantisca sufficiente tenuta in tutte le condizioni d'uso
  • La massa in ordine di marcia non deve superare i 40 kg, e le dimensioni massime sono di  2.000 mm di lunghezza, 750 mm di larghezza (compreso il manubrio) e 1.500 mm di altezza
  • Devono disporre di un impianto frenante su entrambe le ruote, indipendente per ciascun asse. Questi dispositivi possono agire sulle ruote (freni a disco, a tamburo) oppure sul mozzo, o più in generale sugli organi di trasmissione (freno elettronico)
  • I monopattini non possono avere un sellino o un qualsiasi posto a sedere (per non ricadere nella categoria dei ciclomotori)

DOTAZIONE DI SICUREZZA La principale novità riguarda però la dotazione di sicurezza, che deve necessariamente prevedere

  • Un segnalatore acustico (che nella stragrande maggioranza dei casi equivale a un semplice campanello), che deve poter essere avvertito ad almeno 30 metri di distanza
  • Indicatori luminosi di svolta (le frecce), di color ambra
  • Luce anteriore bianca e luce posteriore rossa, entrambe fisse. Sono ammesse luci di arresto, per esempio quella posteriore che lampeggia quando si agisce sull'impianto frenante
  • Catadiottri posteriori rossi e laterali gialli

I monopattini prodotti dopo il 30 settembre 2022 devono già rispettare queste norme (come il Nilox M1 che abbiamo provato in autunno). Per quelli già in circolazione, invece, è obbligatorio che siano messi a norma entro il 1° gennaio 2024, utilizzando kit appositi che prevedano l'installazione di luci o frecce. Resta da capire chi si occuperà di metterli in regola, chi si assicurerà che lo siano per davvero, e quali sanzioni potranno eventualmente essere applicate.

DOVE POSSONO CIRCOLARE

I monopattini elettrici possono circolare sulle strade urbane con limite di velocità di 50 km/h in cui sia consentito il transito di biciclette; sulle piste ciclabili e nelle aree pedonali urbane, se queste consentono il transito alle biciclette. Vietato marciare sulle strade extraurbane se non all'interno di una pista ciclabile. E trattandosi di veicoli a motore, con i monopattini elettrici è sempre vietato guidare contromano, sui marciapiedi e sugli spazi riservati ad altri veicoli o ai pedoni. Sulle strisce, per fare un esempio, vanno condotti a mano (e ciò vale anche per le biciclette). Vietata - e questa è la novità - la sosta selvaggia sui marciapiedi: il parcheggio dei monopattini sarà consentito solo in aree appositamente predisposte dai comuni, con obbligo di foto a fine corsa per i mezzi in sharing.

VEDI ANCHE



ETÀ MINIMA E CASCO OBBLIGATORIO

Per portare un monopattino elettrico bisogna avere compiuto almeno 14 anni di età e i minorenni devono indossare un casco simile a quello per le bici.

PATENTE E ASSICURAZIONE

Per guidare un monopattino elettrico privato non è al momento previsto l'obbligo di sottoscrivere un'assicurazione o conseguire una patentino. L'assicurazione è obbligatoria per le compagnie di sharing, per i cui mezzi è stato proposto un percorso di addestramento all'uso obbligatorio ancora da definire. In caso di controllo delle Forze dell'Ordine può essere richiesta l'esibizione del certificato di conformità CE del veicolo - obbligatorio per legge - anche se non è fatto obbligo di conservare tale documento a bordo durante la circolazione.

REGOLE, OBBLIGHI, DIVIETI

Alla guida di un monopattino è obbligatorio indossare il giubbotto ad alta visibilità o le bretelle rifrangenti in condizioni di scarsa visibilità ovvero da mezz’ora dopo il tramonto e per tutto il periodo di buio. Nelle medesime condizioni è vietata la guida dei monopattini sprovvisti di luci, che vanno condotti rigorosamente a mano. Nella fattispecie, per luci si intendono un dispositivo di segnalazione anteriore a luce bianca o gialla fissa e/o un dispositivo posteriore a luce rossa fissa e catadiottri rossi.

PASSEGGERI E TRASPORTO OGGETTI

Trasportare passeggeri, oggetti o animali è vietato, così come farsi trainare da altri veicoli. E non è consentito guidare affiancati a un altro monopattino, ma è anzi obbligatorio procedere in fila indiana. E le mani vanno tenute sempre entrambe sul manubrio, tranne per segnalare in anticipo una manovra di svolta. Non è consentito guidare con una mano sola per reggere il telefonino, la borsa da lavoro, i sacchi della spesa o quant'altro.

MULTE E SANZIONI

  • Guida del monopattino con meno di 14 anni di età: sanzione da 100 a 400 euro
  • Circolazione su strada urbana con limite di velocità superiore 50 km/h oppure su strada extraurbana: sanzione da 100 a 400 euro
  • Superamento limite di velocità su strade particolari: sanzione da 100 a 400 euro. La violazione non ricorre se si circola su piste ciclabili
  • Circolazione senza dispositivi di illuminazione in funzione quando le circostanze lo richiedano: sanzione da 100 a 400 euro
  • Circolazione con monopattino elettrico di caratteristiche diverse a quelle richieste dalla normativa: sanzione da 100 a 400 euro, eventualmente accompagnata da sequestro e confisca del veicolo
  • Circolazione in doppia fila sia su carreggiata sia su pista ciclabile: sanzione da 50 a 200 euro
  • Circolazione senza reggere il manubrio con entrambe le mani: sanzione da 50 a 200 euro
  • Circolazione di un minorenne senza casco: sanzione da 50 a 200 euro
  • Trasporto di persone, oggetti o animali: sanzione da 50 a 200 euro
  • Traino di altri veicoli o di animali: sanzione da 50 a 200 euro
  • Circolazione di un minorenne senza giubbotto o bretelle rifrangenti quando le circostanze lo richiedono: sanzione da 50 a 200 euro
  • Intralcio alla circolazione da parte di conducente minorenne che, nonostante le circostanze lo richiedano, non porta il monopattino a mano: sanzione da 50 a 200 euro

Per tutte le infrazioni sono previste riduzioni alle pene pecuniarie se pagate entro 5 o 60 giorni dal ricevimento. 


Pubblicato da Emanuele Colombo, 01/10/2022
Gallery
Vedi anche