Pubblicato il 14/07/21

CAMBIANO I TEMPI Il buon vecchio motore a combustione interna non se la passa molto bene. Dopo più di 200 anni di onorato servizio, il propulsore che ha trasformato per sempre la mobilità umana sembra perdere terreno nei confronti delle unità motrici elettriche. Sebbene, al momento, l’adieu definitivo a cilindri, bielle e pistoni sembri ancora un’ipotesi remota, sempre più Case automobilistiche si dichiarano disposte ad abbandonare gli ICE (Internal Combustion Engine) nel giro di alcuni anni. Dopo Audi (qui il nostro approfondimento), tocca ora a Mercedes-Benz definire le tappe per la transizione al full-electric.

Nuova Mercedes-Benz EQS

CAVALCATA ELETTRICA Nonostante non sia stato fatto alcun annuncio ufficiale, Automotive News Europe avrebbe appreso da un alto funzionario Daimler la volontà di Stoccarda di eliminare completamente i motori a combustione dai modelli della Stella entro la fine di questo decennio. Nel breve periodo dunque, le ibride (plug-in e mild-hybrid) continueranno ad espandersi, ma i motori a scoppio tradizionali (Diesel e benzina) saranno ritirati dal mercato intorno al 2030. Mercedes-Benz è consapevole che la domanda di PHEV (Plug-in Hybrid Electric Vehicle) continuerà a esistere nei prossimi dieci anni, ma è convinta anche che i modelli a batteria e le vetture a idrogeno - nel prossimo futuro - andranno a costituire progressivamente la fetta più grande del circolante. 

NOVITÀ IN ARRIVO? Maggiori dettagli dovrebbero essere svelati a fine mese, in concomitanza con un evento ufficiale, presieduto dal CEO Ola Kallenius. È probabile che, proprio in quell’occasione, il Presidente del consiglio di amministrazione di Daimler AG, annunci i piani per lo sviluppo di nuove piattaforme native elettriche, con il primo di questi modelli che potrebbe debuttare già nel 2024. Si tratta di un cambiamento piuttosto radicale rispetto ai piani iniziali della Casa tedesca sul fronte dell’elettrico a batteria.

Il CEO di Daimler AG Ola Kallenius

QUALE DESTINO PER AMG? Non molto tempo fa infatti, le stime di Mercedes su PHEV ed BEV (Battery Electric Vehicle) parlavano di una quota di mercato di poco superiore al 50% entro 2030. Ora, tutto si è capovolto, anche perché i grandi costruttori iniziano a notare le potenzialità e la crescente popolarità delle BEV. L'ammiraglia luxury Mercedes EQS è dunque solo l'inizio! Sarà davvero molto interessante capire come reagirà la divisione Mercedes-AMG a un eventuale cambio di rotta. Sicuramente avremo un quadro più nitido già giovedì 22 luglio, durante lo strategy update dedicato alla e-mobility.


TAGS: mercedes-benz daimler auto elettrica Mercedes elettrica