Pubblicato il 26/06/21

CREARE UN’AUTO DIVERSA Quando nel 2004 Mercedes ha fatto debuttare la CLS, parliamo di diciassette anni fa, è stata una piccola rivoluzione poiché quella macchina rappresentava l’unione fra due mondi fino ad allora considerati incompatibili, o quasi: quello delle berline a quattro porte con quello delle sportive coupé a due porte. Una sfida, oltremodo lanciata in un segmento di nicchia come quello premium, che non aveva il compito di fare grandi numeri di vendita, ma di aprire la strada a un nuovo concetto di automobile. Possiamo chiamarlo azzardo? Forse allora, ma oggi secondo la Casa tedesca questa sfida è stata vinta. Nel 2011 è arrivata la CLS di seconda generazione, nel 2012 la versione shooting brake – station wagon sportiva – nel 2018 ha debuttato la terza generazione, che oggi si presenta con una veste più attuale, grazie a stile e contenuti tecnologici aggiornati: dall’infotainment MBUX ai motori benzina e diesel ibridi. E nel mezzo di questi anni, la CLS ha ispirato altri modelli di successo della Stella come la più piccola CLA e la sua variante shooting brake, ma anche la recente AMG GT Coupé 4. Dal suo arrivo la grande coupé a 4 porte è stata venduta in 450.000 esemplari nel mondo, di cui oltre 15.000 in Italia e per un’auto del genere sono numeri importanti. Allora, andiamo a conoscerla più in dettaglio, in attesa di provarla su strada.

Nuova Mercedes CLS 2021: la coupé a quattro porte raggiunge la maturità

IL DESIGN

La CLS 2021 è stata affinata nello stile, con un profilo più moderno grazie ai volumi meglio raccordati fra loro. Cambia il taglio dei proiettori anteriori a LED, adesso più affilati, c’è di serie per tutti i modelli il pacchetto aerodinamico AMG Line, che prevede una nuova mascherina del radiatore con l’inedito motivo della stella a tre punte a effetto tridimensionale, una grembialatura specifica con le prese d’aria nere, uno splitter frontale argentato, minigonne dedicate e un piccolo spoiler sul cofano del bagagliaio.

Nuova Mercedes CLS 2021: il dettaglio del piccolo spoiler sul cofano bagagli

L’ABITACOLO

Piccola grande rivoluzione anche in abitacolo pur mantenendo il layout complessivo già conosciuto. Tuttavia, sono disponibili due nuovi inserti decorativi in legno, così come nuovi colori per la pelle dei sedili. Ma le novità interessano soprattutto l’infotainment con il sistema MBUX (Mercedes-Benz User Experience) aggiornato con l’ultimissima release. Confermato il doppio display da 12,3”, ma lo schermo centrale sfrutta adesso la realtà aumentata per la navigazione, esattamente come l’ammiraglia Classe S. Sale a bordo anche il “Gesture Control”, che permette di attivare alcune funzioni con il semplice gesto della mano e in maniera predittiva.

Nuova Mercedes CLS 2021: l'elegante abitacolo con plancia digitale

SEDILI CHE MASSAGGIANO E PROGRAMMI RILASSANTI Per il massimo benessere durante i viaggi, la nuova CLS dispone del sistema Energizing, che sfrutta le funzioni di massaggio dei sedili abbinate alla “cromoterapia” delle luci soffuse di bordo e alla musica. Ma la novità principale è il nuovo volante multifunzione, più moderno nel design e profondamente rivisto nei comandi, dove risaltano i tasti a sfioramento disposti su due file con la suddivisione in aree funzionali. Ci sono, poi, i sensori sulla corona per rilevare le mani del conducente senza la necessità di stringerle con forza, per rendere più confortevole la guida autonoma.

Nuova Mercedes CLS 2021: i sedili anteriori super regolabili elettricamente

LA GUIDA ASSISTITA

A proposito di assistenti di guida, la CLS 2021 è equipaggiata con l’Intelligent Driving Next Level, che prevede tutti i dispositivi di ausilio al guidatore, tra i quali la frenata automatica di emergenza, il mantenimento attivo della carreggiata, il monitoraggio angolo cieco, il riconoscimento della segnaletica stradale, il cruise control adattivo e il sistema di parcheggio attivo, per allinearsi alla guida semi autonoma di livello 2. La macchina sarebbe già pronta per raggiungere il livello 3, ma solo quando le infrastrutture saranno adeguate e le normative lo permetteranno.

Nuova Mercedes CLS 2021: motorizzazioni benzina e diesel mild-hybrid Euro 6d

LA GAMMA MOTORI

Lato motori, la nuova CLS ospita sotto il cofano unità a quattro e sei cilindri, benzina e diesel e che vede nel nuovo duemila turbodiesel mild-hybrid (nome in codice OM 654 M) della CLS 300 d 4Matic la vera novità per la coupé a quattro porte tedesca. Dotato di un motogeneratore integrato (ISG), che ottimizza l’erogazione e permette di ridurre consumi e inquinamento, questo motore offre ottime prestazioni con una cilindrata tutto sommato ridotta per il genere di auto. Il quattro cilindri convenzionale arriva, infatti, a 265 CV per 550 Nm di coppia a cui si aggiungono 20 CV e 200 Nm di boost elettrico.

Nuova Mercedes CLS 2021: il motore 6 cilindri della sportiva AMG 53 4matic

DAL QUATTRO AL SEI PER LE VERSIONI PIÙ SPORTIVE Ma la coupé a 4 porte tedesca può essere equipaggiata anche con un V6 3.0 turbodiesel con basamento in alluminio, capace di 330 CV e per la versioni più sportive c’è il 6 cilindri in linea benzina mild-hybrid ISG (Integrated Starter Generator) con rete di bordo a 48V. Un motore capace di erogare 367 CV più 22 CV “elettrici”, che sulla CLS 53 AMG 4Matic diventano addirittura 435 CV a cui vanno sommati i 22 CV del sistema ibrido. Una gamma davvero completa che, infine, è tutta omologata Euro 6d.

Nuova Mercedes CLS 2021: la AMG 53 4matic con motore da 457 CV

LE PERSONALIZZAZIONI

Una vettura premium come la nuova CLS, non poteva che essere ampiamente personalizzata per soddisfare le richieste dei proprietari più esigenti e infatti la lista degli optional è davvero molto ampia. Nel catalogo sono presenti, per esempio, numerose vernici speciali come il Rosso Giove del modello che vedete e protagonista della presentazione alla stampa, ma anche il Bianco Cachemire Magno e il Verde Smeraldo. Fra gli altri, troviamo cinque combinazioni di pelle bicolore per i sedili, i pacchetti Night che aggiungono finiture nero lucido alle calotte degli specchietti e sulla carrozzeria. Infine, si possono scegliere cerchi di varie misure e design oltre a pinze dei freni rosse e tetto apribile.

Nuova Mercedes CLS 2021: il profilo elegante della tedesca

LE VERSIONI E I PREZZI

La nuova CLS sarà disponibile da agosto inizialmente nelle versioni Premium e Premium Plus con un listino che attacca rispettivamente a 89.500 euro e 93.840 euro. Mercedes propone anche formule agevolate, per esempio si può scegliere il noleggio a lungo termine per una CLS 400 d 4matic Premium da 95.865 euro con un anticipo di 12.000 euro e un canone di 36 mesi a 1.250 euro. Con questa formula sono inclusi 20.000 km all’anno, assicurazione RC, incendio/furto e Kasko, manutenzione completa e tassa di possesso ove dovuta.

LA SCHEDA TECNICA CLS 300 d 4MATIC

Motore mild-hybrid ISG, 4 cilindri, 1.993 cc
Potenza 265 CV+20 CV boost elettrico
Coppia 550 Nm+200 Nm boost elettrico
Accelerazione 0-100 km/h 6,4 s
Velocità max 250 km/h
Dimensioni 5,00 x 1,90 x 1,44 metri
Bagagliaio 490/520 litri
Consumo (WLTP) 5,8-6,6 l/100 km
Prezzo da 89.500 euro

TAGS: mercedes mercedes cls facelift nuova mercedes cls mercedes cls 2021 nuova mercedes cls amg