Crash Test

Euro NCAP: gli ultimi risultati di novembre 2012


Avatar di Andrea  Rapelli , il 29/11/12

8 anni fa - Quindici candidate si scontrano con l'Euro NCAP

Voti ottimi e 5 stelle per quasi tutte negli ultimi crash test Euro NCAP di novembre 2012. Stupiscono, in negativo, le sole 3 stelle conquistate dalla Dacia Lodgy

SUPERLAVORO Quelli dell'Euro NCAP, l'organismo che si occupa di valutare la sicurezza delle automobili che guidiamo tutti i giorni, non stanno fermi un attimo. Calda calda, ecco una bella infornata di crash test su ben 15 modelli: Dacia Lodgy, Fiat 500L, Ford Fiesta, Ford Kuga, Hyundai Santa Fe, Mercedes Classe A, Mitsubishi Outlander, Opel Mokka, Range Rover, Seat Leon e Toledo, Skoda Rapid, Subaru Forester, Volvo V60 Plug-in hybrid e Volkswagen Golf. Come al solito, le sorprese – stavolta purtroppo in negativo – non sono affatto mancate.

TUTTI MENO UNO Tanto vale togliersi il sassolino dalla scarpa subito: l'unica del gruppone a non poter festeggiare è la Dacia Lodgy, che con sole 3 stelle stona un bel po' fra gli ottimi risultati delle altre (e delle principali concorrenti di segmento). I punteggi rispecchiano il tutto: la multispazio rumena ha conquistato il 72% nella protezione per gli adulti, 77% per i bambini, 44% per i pedoni e un misero 29% nei dispositivi elettronici di sicurezza. Dalla Fiat 500L alla Volkswagen Golf, invece, è tutta una profusione di five stars.

VEDI ANCHE



COSA NON VA Al di là della mancanza di grossi aiuti elettronici e dell'ESC, il controllo di stabilità, optional a 300 euro su tutte le versioni, il punteggio di sole 3 stelle della Dacia Lodgy nei crash test svolti dall'Euro NCAP parla proprio di problemi strutturali dell'abitacolo. Durante il botto frontale, infatti, si nota distintamente il montante anteriore – che dovrebbe restare impassibile – piegarsi sotto la forza dell'impatto. Le brutte notizie non finiscono qui perché il pianale, nella zona posteriore, si è addirittura aperto e separato dal tunnel centrale, pesantemente deformato tra i sedili anteriori.

PIEDI A RISCHIO Va da sé che i piedi degli occupanti della Dacia Lodgy siano stati valutati come a forte rischio di danni. Ginocchia e femori del guidatore non se la passano meglio, a causa della particolare forma della struttura del cruscotto mentre la protezione del torace è stata considerata marginale. Va meglio nello scontro con la barriera laterale mentre nel crash con il palo l'addome può subire danni. Infine, se i pedoni non vengono proprio trattati con i guanti, gli appoggiatesta non proteggono adeguatamente il collo in caso di colpo di frusta.

100 Come detto, per tutte le altre candidate i crash sono filati via piuttosto lisci. Le differenze principali stanno quasi tutte nella voce Safety Assist, cioè nei dispositivi elettronici di assistenza alla guida. Quattro le candidate che hanno ottenuto il 100%: Ford Kuga, Mitsubishi Outlander, Opel Mokka e Volvo V60 Plug-in Hybrid. Quest'ultima, in particolare, non ha minimamente risentito del maggior peso rispetto alla sorella a propulsione tradizionale, mostrando una scorza bella dura.

ADVANCED Mentre Hyundai Santa Fe e Opel Mokka conquistano lo score più alto verso la salvaguardia dei passeggeri adulti (con il 96%), Seat Leon e Subaru Forester trattano con i guanti gli occupanti più piccoli. La Volkswagen Golf, invece, sbanca nel nuovo riconoscimento Euro NCAP Advanced con premi per il Front Assist, il Multi Collision Brake e il Proactive Occupant Protection. Applausi anche per il funzionamento di Attention Assist, Collision Prevention Assist e Pre Safe della Mercedes Classe A.


Pubblicato da Andrea Rapelli, 29/11/2012
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox