Enel, nuova rete europea di ricarica ultraveloce per auto elettriche
Auto elettrica

Enel, rete di ricarica rapida tra Italia, Francia e Spagna


Avatar di Lorenzo Centenari , il 02/01/18

3 anni fa - Progetto di ricarica extraurbana per elettriche con ampia autonomia

Al via un progetto di rete di ricarica extraurbana per elettriche con autonomia superiore a 300 km. 14 stazioni, Enel capofila

EURO-SCOSSA Viaggiare da Roma a Madrid in auto elettrica, sostando solo di tanto in tanto per il "pieno" di energia. Proibitivo oggi, alla portata domani. E se attraversare in elettrico i Paesi d'Europa sarà presto possibile, il merito è in buona parte dell'italiana Enel. Scatta ufficialmente “E-VIA FLEX-E mobility in Italy, France and Spain”, progetto che prevede l’installazione di 14 stazioni di ricarica ultraveloce in Italia, Francia e Spagna. Target, i veicoli elettrici con autonomia superiore ai 300 Km, un club che di mese in mese accoglie sempre qualche socio in più.

VEDI ANCHE



IL SIGILLO Di BRUXELLES Il progetto E-VIA FLEX-E è dunque coordinato da Enel in collaborazione con le utility EDF, Enedis e Verbund, il Gruppo Renault Nissan e la società spagnola Ibil, specializzata nei servizi di ricarica per veicoli elettrici. Il budget complessivo ammonta a 6,9 milioni di euro e verrà cofinanziato dalla Commissione Europea, mentre Enel stessa investirà nel piano 3,4 milioni di euro. Entro la fine del 2018, verranno inaugurati 14 hot spot di ricarica ultraveloce (range di potenza tra 150 kW e 350 kW): 8 le installazioni previste in Italia, 4 in Spagna, 2 in Francia.

MOTORI A TUTTA La rete di ricarica ultraveloce di E-VIA FLEX-E si affiancherà a quella di EVA+ (Electric Vehicles Arteries), alla quale partecipano Verbund, Renault, Nissan, BMW e Gruppo Volkswagen (rappresentato dalle marche Volkswagen e Audi) e che prevede l’installazione in tre anni di 180 punti di Fast Recharge Plus lungo le tratte extraurbane italiane. Le prime 40 colonnine sono in funzione: già è possibile coprire a zero emissioni l'intera tratta Roma-Milano. Ma i piani Enel a medio termine sono ambiziosi, con 2.500 stazioni entro fine 2018 in tutta Italia, 7 mila entro il 2020 e 14 mila entro il 2022. La strada è lunga, ma a poco a poco la scossa si trasmetterà lungo tutto lo Stivale.


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 02/01/2018
Vedi anche
Logo MotorBox