Autore:
Lorenzo Centenari

LETTERA DI CONVOCAZIONE Grana in casa Mercedes. Sembra che un difetto al circuito elettrico di certi esemplari possa provocare un malfunzionamento dell'airbag. Non resta che lanciare una campagna di richiamo per correggere l'errore. 400 mila le vetture raggiunte nel Regno Unito dalla lettera di avviso imbucata a Stoccarda, ma ad essere coinvolte nella maxi-revisione sono anche centinaia di migliaia di Mercedes immatricolate in patria. Per un monte di auto richiamate prossimo al milione, tra Mercedes Classe A, Classe BClasse C, Classe E, CLA, GLA e GLC. Più alcuni modelli sportivi in produzione dal 2011 ad oggi.

ESPLODE IL CASO Pare che una discreta quota di Mercedes in circolazione siano afflitte da un problema di comunicazione tra l'impianto elettrico e il cuscino d'aria: il sistema legge in modo anomalo la rotazione del volante, e in determinate condizioni l'airbag potrebbe esplodere. Su scala globale, i casi di scoppio improvviso del cuscinetto lato conducente sarebbero circa 30, senza conseguenze gravi alle persone. La Stella ha in ogni caso escluso un legame tra il richiamo dei propri modelli e lo scandalo che di recente aveva coinvolto il fornitore giapponese Takata.


TAGS: mercedes-benz campagna richiamo classe e classe a classe c airbag difettosi classe b