Autore:
Lorenzo Centenari

ABBASSO L'RC AUTO! Nausea da RC Auto? Possiamo immaginare. Rispetto agli automobilisti europei, noi italiani scuciamo cifre mediamente assai superiori, nell'ordine dei 150 euro in più all'anno. Da questo mese, tuttavia, è in commercio un nuovo farmaco omeopatico. La cura prende il nome di "Abbassa la polizza", il fornitore è l'associazione Altroconsumo e la filosofia di base è quella dei gruppi di acquisto. Cerchiamo di capire come funziona.

L'UNIONE FA LA FORZA Nonostante le novità contenute nel Ddl Concorrenza a tutela degli automobilisti, è risaputo che al capitolo RC Auto le compagnie italiane non fanno sconti. Attraverso la campagna "Abbassa la polizza", Altroconsumo si inserisce così nel panorama assicurativo nei panni di intermediario, facendo leva su una massima che in numerosi campi sembra funzionare: più siamo, meglio è. In questo caso, più il parco partecipanti è vasto, più il singolo utente risparmia. Da qui l'idea di declinare la formula dei gruppi d'acquisto al ramo assicurazioni: fare massa critica e pungolare l'offerta, in modo da ottenere condizioni che il singolo automobilista, da solo, non riuscirebbe a spuntare.

A DUE CONDIZIONI I requisiti chiesti da Altroconsumo per entrare a far parte della community di "Abbassa la polizza" sono due: quello di essere una persona fisica, e non una società, e quello di possedere un'auto già assicurata. Una volta aderito al gruppo d'acquisto, l'utente riceve l'offerta contrattata sulla base delle informazioni cedute al momento della sottoscrizione.

LE TEMPISTICHE Per aggiungersi alla grande famiglia di Altroconsumo, c'è tempo fino al 28 febbraio 2018. La nuova polizza può essere sottoscritta subito, ma solo nel caso la propria attuale RC Auto scada tra oggi 13 dicembre 2017 e il 28 febbraio 2018. Altrimenti, è necessario attendere l'estinzione naturale dell'assicurazione. Poiché l'iscrizione al servizio è gratuita, né la sottoscrizione della polizza è obbligatoria, tentar non nuoce.

CASE HISTORY Quella sperimentata da Altroconsumo con "Abbassa la polizza" è in sostanza una formula basata sul modello di business del peer to peer (P2P), in campo RC Auto lanciata per la prima volta in Germania dalla società Friendsurence. La logica di funzionamento di Friendsurance prevede che il premio pagato dai clienti includa due quote, una destinata all’assicurazione standard (fornita da una compagnia tradizionale), l’altra versata nella cassa comune del gruppo. A fine anno, ai membri viene riconosciuta la restituzione di parte del premio consistente nel denaro del conto comune che non è stato utilizzato. Una pratica, tuttavia, possibile solo nel caso in cui non siano stati corrisposti indennizzi per eventuali imprevisti.


TAGS: Assicurazione RC Auto scatola nera Assicurazione RC Auto Assicurazione RC Auto Altroconsumo Assicurazione RC Auto gruppi d'acquisto Assicurazione RC Auto online Assicurazione RC Auto cosa copre Assicurazione RC Auto a rate Assicurazione RC Auto preventivo Assicurazione RC Auto costo Assicurazione RC Auto confronta Assicurazione RC Auto Italia