Pubblicato il 22/05/20

ARDUO COMPITO Dopo le nuove Porsche 911 Targa 4 e Targa 4S, oggi torniamo a parlare di 911 ma... del futuro. Disegnare la Porsche 911 che verrà, a chiunque darebbe più di un grattacapo. Sì, perché rovinare l'equilibrio di un'auto che porta avanti da quasi 60 anni uno stile iconico, è un attimo. Il car designer polacco Paul Breshke si è fatto carico di questa responsabilità e si è messo al lavoro. Ecco i suoi rendering della Porsche 911 del futuro.

La Porsche 911 del futuro

ESTERNI MISURATI Quando parlavamo di Porsche del futuro, non intendevamo la Porsche dei prossimi 4-5 anni. Quella in foto potrebbe essere semmai la 911 del 2040. E osservandola frontalmente ricorda, grazie ai gruppi ottici, l'ultima nata Taycan elettrica. Se da davanti l'impatto non è troppo futuristico, lo stesso non si dica della vista laterale, con i cerchi, decisamente poco classici, che balzano subito all'occhio. Il dado di bloccaggio centrale marchiato Porsche, però, è sempre lì, come da tradizione. Tolte le ruote, l'impatto complessivo della silhouette è sì moderno, ma non così fortemente sbilanciato verso il mondo delle... navicelle spaziali. Anche al posteriore, tutto sommato, lo stile della 911 odierna viene conservato, con il gruppo ottico che quasi le gira attorno.

Porsche 911 2040: così gli interni?

INTERNI SPAZIALI Se fuori Breshke non si è sbilanciato, sul design degli interni si è lasciato trasportare. Un abitacolo lussuoso ma minimalista, con pochi pulsanti o selettori, principalmente sulla console centrale. Dietro al volante di forma quasi ellittica, un display curvo in stile F1. Il colore predominante degli interni è il marrone chiaro della selleria, con un po' di bianco, qualche tocco di carbonio qua e là e luci a LED (a vista) ad illuminare il pavimento dell'auto.

MOTORE A PIACERE È chiaro che questa creazione è solo un esercizio di design, quindi non è stata ipotizzata alcuna configurazione di motore. Logico tuttavia immaginare che la 911 del futuro amteriore sarà a batterie, come la cugina Taycan, con un propulsore elettrico capace, perché no, di potenze fino a 1.000 CV (già oggi la Taycan Turbo S ne sprigiona 761). 

La 911 di Breshke

RENDERING A GOGO La Porsche 911 colleziona più rendering che bulloni, probabilmente. Tanto per citare gli ultimi, la Turbo S si è incrociata con la 959, con la Porsche 928 e persino con la rarissima 911 GT1 stradale. E grazie a Breshke, ora 911 si è misurata anche con se stessa e con il suo futuro.


TAGS: rendering nuova porsche 911 porsche taycan