MILLE MIGLIA 2015 Erano 438 le auto iscritte alla “Freccia Rossa 2015” e oltre 120 le super car del “Tribute Mille Miglia” che si sono sfidate ieri all’Autodromo Nazionale di Monza nella quarta e ultima tappa della leggendaria Mille Miglia. Nella stessa occasione, poi, è stata inaugurata la mostra di auto d’epoca della Collezione Lopresto “Eleganza Dinamica, Talento Italiano”, che resterà aperta al pubblico fino al 21 giugno nella Sala Regione Lombardia del circuito monzese.

I RISULTATI La leggendaria Mille Miglia ha fatto tappa per la prima volta nella sua lunga storia all’Autodromo Nazionale di Monza domenica 17 maggio, giusto il tempo di una gara che ha attraversato anche il celebre Anello di Alta Velocità, riaperto per l’occasione, prima della passerella finale di Brescia. Ad aggiudicarsi il premio Ascari, istituito da AC Milano per omaggiare il pilota Alberto Ascari, a 60 anni dalla sua scomparsa, sono stati Ezio Martino Salviato e Maria Caterina Moglia, alla guida di una Bugatti T40 del 1928. Il team Salviato-Mogli, poi, ha conquistato il terzo posto nella classifica generale della Mille Miglia, che ha visto trionfare un’altra Bugatti T40, stavolta del 1927, guidata dal team argentino composto da Juan Tonconogy e Guillermo Berisso


TAGS: monza mille miglia autodromo nazionale di monza