Pubblicato il 11/05/21

SUBARU E TOYOTA INSIEME Dopo le contestate dichiarazioni di qualche mese fa del suo presidente Aiko Toyoda, a metà aprile Toyota ha presentato il concept della sua prima auto elettrica, un SUV di segmento C chiamato bZ4X. Come già altre volte in passato, lo sviluppo va a braccetto con i colleghi di Subaru: il primo veicolo 100% elettrico della casa delle Pleiadi sarà infatti parente stretto di quello Toyota, si chiamerà Solterra e arriverà nel 2022.

Subaru Solterra, il primo SUV elettrico della Casa delle Pleiadi

NOMEN OMEN Il nome nasce dalla fusione delle parole latine “Sol” e “Terra”, a sottolineare la vocazione ecologica dell’auto e la volontà di Subaru di lavorare per migliorare la convivenza tra uomo e natura, senza rinunciare alla possibilità di poter andare ovunque con i mezzi a trazione integrale di Subaru. 

PIATTAFORMA MODULARE Solterra è un SUV di segmento C, di cui vediamo oggi le primissime immagini, e sarà solo il primo di una serie di auto elettriche costruite sul nuovo pianale modulare e-Subaru Global Platform, specifico per le BEV e progettato congiuntamente con Toyota (che l’ha chiamato e-TNGA). Questa piattaforma permette di combinare diversi moduli e componenti, per adattarsi a svariate tipologie di carrozzerie, capacità di batteria e motorizzazioni, mantenendo sempre un elevato standard per quanto riguarda sicurezza passiva e stabilità.

NON SOLO PIANALE La collaborazione tra Subaru e Toyota non si limita alla sola piattaforma, ma si estende alla pianificazione del prodotto, al design e alle prestazioni. Ogni realtà mette in campo la propria esperienza per realizzare un prodotto di prima qualità: nel caso di Subaru, la trazione integrale da sempre uno dei suoi marchi di fabbrica. Toyota, dal canto suo, si occuperà di tutta la parte legata all’elettrificazione.


TAGS: bev auto elettrica suv elettrico toyota bZ4X Subaru Solterra Solterra 2022