Anteprima:

Peugeot 5008


Avatar Redazionale , il 03/06/09

12 anni fa - La Casa del Leone si butta nella mischia delle monovolume compatte con un modello compoletamente nuovo. Il debutto in società è previsto per settembre a Francoforte. Subito dopo seguirà l'arrivo sul mercato, con sei motori, due a benzina e quattro a gasol

La Casa del Leone si butta nella mischia delle monovolume compatte con un modello compoletamente nuovo. Il debutto in società è previsto per settembre a Francoforte. Subito dopo seguirà l'arrivo sul mercato, con sei motori, due a benzina e quattro a gasolio.

DAMMI IL CINQUE! Dopo una lunga assenza, il numero 5 torna a popolare il listino Peugeot e, così come in passato, contraddistingue nuovamente un mezzo tagliato su misura per le famiglie e piccoli trasporti eccezionali di ogni giorno. A portarlo non è una wagon, come la 504 di antica memoria, bensì una monovolume compatta, un genere di macchina che mancava nella gamma del Leone. Il suo nome è 5008, con l'otto che sancisce un legame ideale con l'ottava generazione delle compatte, quella della 308 e della 3008, e il doppio zero che ormai è diventato sinonimo di posizione di guida rialzata.

BOCCA CHIUSA La 5008, che debutterà a settembre al Salone di Francoforte, è lunga 453 cm e alta 164, dimensioni rilevanti che sono però ben mascherate dalle proporzioni equilibrate della carrozzeria. Guardando la linea, sorprende un po' l'assenza della tipica "bocca" spalancata nella parte inferiore, qui sostituita da una mascherina e da una presa d'aria di proporzioni più "normali". L'appartenenza alla tribù del Leone traspare però in modo chiaro per la presenza di tutti gli altri tipici stilemi del marchio.

VEDI ANCHE



SOTTO VETRO Non mancano così per esempio i fari allungati all'indietro, qui sottolineati da piccole griglie proprio come sulla 3008, e i passaruota con il bordo appiattito. Un altro elemento classico per le Peugeot è il parabrezza molto inclinato ed esteso, che qui ha una superficie di ben 1,7 metri quadri e ha la base all'altezza delle ruote anteriori. Poco più piccolo è l'eventuale tetto panoramico (1,69 mq), la cui presenza fa salire il totale delle superfici vetrate a 5,77 mq. In materia un bel contributo lo dà anche il lunotto, che sembra proseguire senza soluzione di continuità nel vetro laterale posteriore, sottolineato da una nervatura che continua poi nel portellone.

A TUTTO VOLUME Detto che il Cx è ottimo, pari a solo 0,29, si può spostare l'attenzione sull'abitacolo, che può avere una configurazione a cinque o sette posti, grazie a due sedili pronti a scomparire nel piano di carico. Per garantire il massimo della flessibilità d'impiego, la fila centrale è composta da sedili singoli, regolabili individualmente e capaci di scorrere avanti e indietro con un'escursione di 13 cm. Viaggiando in cinque, la capacità di carico varia così tra i 758 e gli 823 litri, mentre in due il volume utile sale fino a 2.506 litri. Per i piccoli oggetti di uso quotidiano c'è una gran quantità di vani sparsi qua e là. La plancia dal canto suo, sfoggia un look molto simile a quello visto sulla 3008, con il mobiletto centrale alto che mette a portata di mano del pilota tutti i comandi e il cambio.

SI FA IN SEI Sotto la pelle, la 5008 sfrutta componenti in larga parte collaudati. La sospensione anteriore è pseudo McPherson e quella posteriore è a ruote interconnesse. I motori previsti al lancio sono sei. Due sono a benzina, entrambi 1.600 e abbinati a un cambio manuale a sei marce: quello aspirato dispone di 120 cv, che diventano 150 nel caso del turbo THP. Sul fronte diesel c'è invece una doppia coppia di HDi. Il 1.600 da 110 cv è proposto infatti con trasmissione manuale o robotizzata a sei marce, mentre il due litri è declinato in versione da 150 cv con cambio manuale e da 163 cv con cambio automatico.

IN VIA DI DEFINIZIONE Quanto invece a prezzi e allestimento delle varie versioni, per il momento non si sa ancora molto di preciso. E' sicuro tuttavia che tutte le 5008 avranno di serie l'Esp e che nelle dotazioni disponibili, di serie o a pagamento, ci saranno per esempio l'Head Up Display e il Distance Alert (che avvisa il pilota quando si riduce troppo la distanza di sicurezza da chi lo precede). Degni di nota sono infine anche lo Snow Motion, che regola il controllo della trazione per avere il massimo della motricità su fondi scivolosi, e un sistema di assistenza al parcheggio che indica se lo spazio disponibile è sufficiente per manovrare.


Pubblicato da Paolo Sardi, 03/06/2009
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox