Pubblicato il 02/06/20

SFACCIATA La foto ''leaked'' aveva rovinato in parte la sorpresa, ma la maxi-griglia con il maxi-doppio rene verticale era un dettaglio ''spoilerato'' dopotutto ormai da tempo. Certo che fa sempre un certo effetto. Dopo il ''giallo'' dell'immagine sfuggita dalla cassaforte prima che il countdown giungesse a termine, cadono anche ufficialmente i veli da nuova BMW Serie 4 Coupé , un'auto che fa reparto da sola, e che da Serie 3 prende le distanze sia in chiave stilistica, sia sopratutto in tema di dinamica. Ah, sarà sul mercato da ottobre 2020. E a piacimento, potete riguardare la diretta streaming della world premiere.

Nuova BMW Serie 4 Coupé

INDIVIDUAL Come anticipato nel corso dei mesi, l'edizione in chiave più sportiva di BMW Serie 3 d'ora in avanti si distinguerà non solo per carrozzeria a tre porte e tetto più spiovente da coupé, ma anche per una connotazione più specifica del suo musetto, anzi ''musone''. Da orizzontale, il doppio rene assume un orientamento perpendicolare al suolo, e soprattutto espande la sua superficie, sin quasi a scoppiare. Quando incrocerai per strada nuova Serie 4, non potrai confonderla mai più con Serie 3, rispetto alla quale (pur condividendone la piattaforma) è non solo più bassa (-57 mm), ma anche più larga di carreggiata posteriore (+23 mm) e più lunga, in seguito allo stretching dell'interasse (+42 mm). Non è tutto, anche il baricentro è più vicino a terra di 21 mm. Insomma, 100% un'auto a sé.

ESTERNI Un passo indietro alla calandra. Un vezzo di design, ma pure un elemento funzionale: la grande griglia verticale sia rispolvera la tradizione dei leggendari coupé BMW, sia anche riflette l'elevato bisogno di aria per il raffreddamento del motore, qualunque esso sia (ci arriviamo). Suggestivi anche i fari LED dai contorni sottolissimi (come optional, i fari LED adattivi con BMW Laserlight). Sempre a LED anche le luci posteriori, elegantemente oscurate con barre luminose a L. In generale, nuova Serie 4 Coupé trasuda preparazione atletica da ogni prispettiva: dalla struttura allungata del finestrino laterale, alla linea del tetto fluente, passando per le fiancate scultoree. Un'auto sempre in movimento, anche da ferma.

Nuova Serie 4 Coupé, la maxi calandra

INTERNI Rispetto alla generazione precedente, e in linea con gli interni della odierna Serie 3 (sì, a differenza degli esterni, all'interno sono simili), l'abitacolo è ancora più incentrato sul conducente. Tra le dotazioni principali: il Control Display centrale fino a 10,25 pollici (integrazione standard con Apple CarPlay e ora anche Android Auto, connettività wireless tramite WiFi), il quadro strumenti da 12,3 pollici completamente digitale, il nuovo volante sportivo in pelle e i sedili sportivi di nuova concezione di serie. In seconda fila, posto solo per due passeggeri. E ancora: parabrezza con isolamento acustico, nuovo clima automatico a tre zone di serie, gli optional del tetto inclinato/scorrevole in vetro con superficie trasparente estesa di 24 mm, l'illuminazione ambientale con Welcome Light Carpet, il sistema audio surround Harman Kardon e il riscaldamento ausiliario controllato da smartphone o BMW Display Key. Sportiva, ma anche godereccia.

TECNOLOGIA Significativamente più ampia che non in passato anche la gamma di sistemi di assistenza alla guida. L'avviso di collisione anteriore con frenata attiva e l'avviso di abbandono di corsia con rientro in corsia tramite l'assistenza dello sterzo sono ora standard, così come le informazioni sul limite di velocità. Il Driving Assistant Professional (optional) include poi funzioni come lo sterzo e il Lane Control Assistant con la nuova Active Navigation e la nuova funzione in grado di guidare la BMW Serie 4 Coupé sul lato più appropriato della sua corsia. Senza contare che la nuova generazione di Head-Up Display BMW offre una superficie di proiezione maggiore del 70%. Di serie, infine, anche Park Distance Control con sensori anteriori e posteriori di serie (opzionale l'assistente di parcheggio per l'ingresso e l'uscita automatici dagli spazi di parcheggio).

BMW Serie 4 Coupé 2020, il posteriore

MOTORI Finalmente il piatto forte. Cinque le varianti inizialmente in vendita: i turbo benzina 4 cilindri in linea da 2 litri 420i Coupé (184 cv) e 430i Coupé (258 cv), il diesel 2 litri 4 cilindri 420d Coupé (190 cv), anche in formato xDrive, inoltre il top di gamma (in attesa di M4... ) M440i xDrive Coupé, col suo turbo benzina 6 cilindri in linea da 374 cv e il plus della tecnologia mild hybrid (come anche i motori diesel). Dal 2021 si uniranno alla compagnia anche il diesel 6 cilindri in linea da 3 litri 430d xDrive Coupé (286 cv) e il super diesel M440d xDrive Coupé. Tutte le varianti di modello ora con trasmissione Steptronic a 8 rapporti standard, optional lo Steptronic Sport con nuova funzione Sprint per accelerazioni pronte e dinamiche. Presto anche il listino prezzi, presto anche altre news su nuova Serie 4 Cabriolet e nuova Serie 4 Gran Coupé. Chissà com'è da guidare? La risposta nella nostra prova su strada della BMW 420d mild hybrid a gasolio.


TAGS: bmw bmw serie 4 coupé 2020 coupé sportive