Pubblicato il 16/04/20

LA NUOVA BMW SERIE 4 CABRIO TORNERÀ ALLA CAPOTE IN TELA

SI COMPLETA LA GAMMA Dopo l’arrivo della berlina e l’imminente presentazione della coupé, BMW prosegue senza soluzione di fine lo sviluppo dei suoi modelli di medie dimensioni realizzati partendo, appunto, dalla piattaforma della nuova Serie 3. I tedeschi sono impegnati nei collaudi invernali di altri esemplari, che arriveranno sul mercato entro la fine del 2020 o al più tardi nei primi mesi del 2021. E una delle proposte più interessanti, che andrà a completare la gamma delle media tedesche, viene dalla nuova Serie 4 Cabrio. Le foto spia ci mostrano l’auto impegnata sulle strade innevate nei pressi del centro prove di BMW nel nord della Svezia e sulla pista del Nürburgring, in Germania

Nuova BMW Serie 4 Cabrio: capote in tela e motori turbo

CIAO TETTO IN METALLO ARRIVA LA CAPOTE IN TELA Sebbene meno di prima, la Serie 4 decappottabile è fortemente mimetizzata, tuttavia ci sono elementi di stile e costruttivi che ci permettono di distinguerla facilmente. Prima di tutto, la nuova arrivata, che avrà nome in codice G22 (la Coupé sarà G23), ha rinunciato alla sua capote metallica, optando invece per una soluzione in tessuto. Una scelta che ricorda la BMW Z4 del 2019, e questa non è l'unica mossa che la seconda generazione di Serie 4 cabriolet prende a prestito dalla roadster: anche il design della calandra a doppio rene del prototipo sembra ispirarsi a quello dell’attuale Z4. Rispetto al tetto in metallo in tre pezzi del modello uscente, la capote morbida consente di risparmiare peso, regalando alla Serie 4 un aspetto ancor più elegante, motivo per cui questa è anche la soluzione preferita dai competitor sul mercato.

Nuova BMW Serie 4 Cabrio: il muso mostra l'inedita griglia

MOTORI TURBO 3, 4 E… 6 CILINDRI MSPORT Sottopelle sarà presente l'architettura modulare CLAR della casa di Monaco di Baviera, che trova spazio su altri modelli già presentati. Per ora non ci sono vere novità dal punto di vista dei motori: sotto al cofano anteriore troveranno posto le unità a tre e quattro cilindri turbo che già equipaggiano Serie 1, Serie 2 e Serie 3, con cilindrate da 1,5 a 2,0 litri. Per i più sportivi è prevista anche la soluzione del 3,0 litri sei cilindri in linea bi-turbo della futura M4. Come dire... vento fra i capelli, ma con tanto pepe addosso. In occasione dell’imminente Salone dell’Auto di Ginevra potremo avere più notizie sulla prossima Serie 4 Cabrio. Molto probabilmente maggiori dettagli su abitacolo, sicurezza, assistenza alla guida e connettività, ma che di fatto saranno allineati con le versioni berlina e coupé della Casa dell’elica. Per i prezzi bisognerà aspettare ancora qualche mese, quando saremo più vicini al lancio sul mercato.


TAGS: bmw bmw serie 4 cabriolet bmw serie 4 niova bmw serie 4 cabrio bmw serie 4 cabrio 2020 bmw 4 cabrio