Pubblicato il 26/10/2018 ore 17:35

ELETTROBONUS Perché anche l'auto elettrica ha i suoi "buoni carburante". Ma anziché sottoforma di coupon da esibire al benzinaio, semmai consistono in un montepremi espresso in kilowatt da spendere alla colonnina di ricarica. Per il lancio di Audi e-tron quattro, l'atteso zero-emission-Suv dei Quattro Anelli, ecco una formula inedita: il bonus gratuito di energia. E che bonus.

PRONTI PER AUDI E-TRON? Sul mercato italiano, Audi e-tron aprirà agli ordini entro fine anno. Al netto di eventuali optional, i prezzi partono da 83.930 euro, e in luogo dello sconto in senso classico, e di comune accordo con la multiutility Enel X (la divisione specializzata in new mobility e servizi digitali), Volkswagen Group Italia ha studiato a beneficio dei clienti più puntuali una promotion tutta nuova. In sostanza, chi aderisce all'offerta cosiddetta "Ready for e-tron" matura un credito di 3.300 kW presso le colonnine pubbliche, da esaurirsi entro la scadenza di 2 anni. Tenuto conto del consumo di energia del motore sincrono da 408 cv, significa poter viaggiare a zero spese - oltre che a emissioni zero - per circa 14.000 km.

VERSO L'ORA X Ready for e-tron è in ogni caso molto più di una semplice franghigia energetica. Il pacchetto (un’opzione gratuita da pescare dal listino) permette infatti di ricevere anche un sopralluogo domestico, la consulenza per l’aumento della potenza elettrica dell’impianto di casa e della predisposizione del sistema di ricarica, infine l’accesso – mediante app dedicata e card Enel X Recharge – alla rete pubblica Enel X. A proposito: tempi di completa rigenerazione batterie? 1 ora e 20 minuti con ricarica fast (50 kW), 30 minuti con soluzione ultrafast (350 kW).

UN PRODOTTO DI SISTEMA Fluidificare le operazioni di ricarica e neutralizzare l'ansia che affligge gran parte dei potenziali utenti di auto elettriche è insomma un obiettivo parallelo alla commercializzazione stessa di Audi e-tron, un modello che non nasconde di aspirare a sdoganare l'auto a batterie, e a piantare nel campo della mobilità il primo seme di una rivoluzione. Enel è dal canto suo all'opera per ramificare il più possibile la rete elettrica nazionale, ancora piuttosto carente: circa 7.000 nuove colonnine sorgeranno entro il 2020, mentre il target 2022 è di 14.000 punti di rifornimento, distribuiti in ciascuna delle regioni italiane.

RICARICARE UNA NAZIONE Fanno infine parte del piano elettrico di Enel sia il progetto EVA+ (Electric Vehicles Arteries), iniziativa co-finanziata dalla Commissione Europea alla quale Volkswagen Group Italia partecipa in modo attivo, e che prevede l’installazione di 180 punti di ricarica veloce lungo le tratte extraurbane italiane, sia inoltre la collaborazione con la joint-venture Ionity per installare e gestire le prime infrastrutture ultrafast in Italia, 20 siti che ospiteranno fino a 6 colonnine ciascuno. Audi e-tron e concorrenza avranno vita facile, ben più delle loro elettro-antenate.


TAGS: audi auto elettrica colonnine di ricarica audi e-tron enel x