Autore:
Marco Rocca

IL RESTYLING DI META' CARRIERA Dopo tre anni dal lancio sono in molti ad aspettare il restyling dell'Alfa Romeo Giulia. Quante nuove tecnologie monterà ma soprattutto quanto cambierà da fuori? Belle domande soprattutto in considerazione del fatto che, nel frattempo, la Casa italiana ha portato al Salone di Ginevra 2019 un concept molto interessante: l'Alfa Tonale.

LA TONALE NEL CUORE E' lecito, quindi, aspettarsi qualche spunto stilistico in comune con il nuovo SUV compatto? Noi rispondiamo alla domanda con l'aiuto di una serie di render realizzati dalla mano di Totò Salvo Lepore, un appassionato con il cuore a forma di Biscione che ha sfornato una delle più emozionanti proposte di design a tema Giulia viste fino ad ora.

AERODINAMICA FERRARI L'idea di fondo è stata quella di amalgamare una serie di spunti stilistici presi in prestito della migliore produzione italiana. La firma stilistica full led, l'avrete riconosciuta, è quella della Tonale. La parte bassa, invece, è stata rielaborata pensando all'aerodinamica altamente efficiente della 488 Pista. Il design della nuova Giulia Quadrifoglio non è stato stravolto rispettto all'originale. Sono arrivate nuove bandelle sottoporta e un posteriore ancora più sportivo grazie alla fanaleria presa in prestito dalla Tonale.

PROFETICO Secondo il progetto di Lepore, anche il motore avrebbe subito un upgrade importante, visto che dovrebbe adottare tutta una serie di tecnologie mutuate direttamente dal Cavallino Rampante. Sugli interni, invece, non si sbilancia. 
Alla base dei disegni, però, c'è la grande passione di Lepore che ben più di un anno fa aveva pensato, quasi con doti profetiche, a una Stelvio Coupé il cui lato B para abbia fornito lo spunto alla stessa Alfa. Che sia un caso oppure no, è sempre bello vedere come la passione vinca su tutto.  

 

 


TAGS: alfa romeo alfa romeo giulia quadrifoglio alfa giulia