Autore:
Michele Perrino
Pubblicato il 20/03/2020 ore 12:28

NUOVO DESIGN, NUOVO MOTORE Il Qashqai di terza generazione è quasi pronto. Il crossover Nissan porta in serbo diverse novità: nuova l'estetica, ma anche la sostanza. Sarà infatti declinato in due inedite motorizzazioni ibride. E l'elettrico? Niente da fare: il futuro a batterie sembrerebbe rappresentato da un SUV completamente nuovo di cui Nissan Ariya, forse, ci anticipa molto sul tema...

ADDIO AL DIESEL? La prossima generazione di Qashqai si baserà su una versione aggiornata della piattaforma CMF Renault-Nissan. Il nuovo Qashqai verrà offerto con due propulsori ibridi: uno con l'innovativo sistema ePower di Nissan e uno con il propulsore ibrido plug-in sportivo di Mitsubishi. Il primo è quello della Nissan Note giapponese, che si è dimostrata popolare. Si tratta di un sistema ibrido con un motore a benzina che funge da generatore per caricare la batteria, che alimenta a sua volta un motore elettrico. Il secondo, che adotta la tecnologia ibrida plug-in, verrà da Mitsubishi: la Casa, infatti, è già riuscita a modificare il suo PHEV Outlander per produrre emissioni inferiori a 50 g/km di CO2 nel più severo regime di test WLTP. Nelle intenzioni di Nissan l'ibrido potrebbe essere un vero e proprio sostituto del diesel, così da riurre le emissioni di CO2. Ponz Pandikuthira, vicepresidente europeo per la pianificazione dei prodotti di Nissan, ha dichiarato: ''Una nuova piattaforma è la soluzione migliore per accogliere le tecnologie elettrificate. Qashqai probabilmente non includerà la completa elettrificazione, perché si tratterebbe di uno strappo completo e l'investimento necessario per far ciò sarebbe considerevolmente più alto''.

NUOVA TECNOLOGIA, STESSE DIMENSIONI La prossima generazione di Qashqai offrirà più tecnologia, con aggiornamenti ai sistemi di guida autonomi ProPILOT di Nissan e funzionalità di connettività aggiuntive. Nessuna variazione significativa in merito alle dimensioni, come ha assicurato Pandikuthira: ''Abbiamo lasciato la lunghezza del nuovo Qashqai a 4,4 metri. Non l'abbiamo voluto trasformare in un veicolo più grande''.

ELETTRICO: QUALCHE CONSIDERAZIONE Nissan lascia dunque intendere che il nuovo Qashqai potrebbe non adottare mai un motore totalmente elettrico, destinato probabilmente al futuro SUV della Casa, e Pandikuthira ci spiega perché: ''Stiamo studiando la tecnologia ePower per l'Europa. La differenza più grande quando si eseguono questi veicoli con generatore a bordo è la guida in autostrada: in Giappone, in genere, non vanno oltre 80-100 chilometri all'ora, qui in Europa fai regolarmente 130-135 chilometri all'ora. A quelle velocità si finisce per esaurire la batteria molto rapidamente, quindi il range extender deve lavorare molto duramente e va fuori dal range di efficienza''. Se la tecnologia elettrica deve essere ancora implementata per l'Europa, l'ibrido rappresenta però solo un punto di passaggio, come spiega: ''Non stiamo perseguendo una grande strategia sui veicoli ibridi. Su alcune linee di automobili la proveremo, ma il business case per gli ibridi plug-in non è molto buono. Per noi è una tecnologia ponte per i prossimi due o quattro anni, fino a quando i costi della batteria scenderanno al punto in cui i costi di produzione di veicoli elettrici completi saranno favorevoli''.

Nissan Qashqai: il futuro è ibrido, ma adesso solo motori a combustione

NISSAN IMQ: GEMELLO DI QASHQAI? Come sarà esteticamente il nuovo Nissan Qashqai 2020? Difficile dirlo, forse simile al concept IMQ (che abbiamo usato per le foto di questo articolo), se non altro per alcune analogie. Il prototipo presentato al Salone di Ginevra 2019 è decisamente futuristico, ma adotta il particolare motore che equipaggia la Note in Giappone e che dovrebbe essere montato anche sul futuro Qashqai... Che sia questo l'anello di congiunzione tra il concept e la realtà? Lo scopriremo...

 

 

 

 

 


TAGS: nissan qashqai nissan suv elettrico ibrido plug-in