Pubblicato il 25/02/2020 ore 17:22

DOUBLE FACE A benzina e diesel, presto anche a corrente elettrica. Nuova Mercedes GLA percorre anche la strada radicale della propulsione unicamente a batterie, e per la circostanza cambia il proprio nome in EQA. Un solo modello, due declinazioni: già, perché nuova EQA (in anteprima nell'ultimo spicchio di 2020 e in concessionaria i primi mesi del 2021) di nuova GLA adotta sia il pianale, sia lo stile esterno e interno. Ovviamente, con tutte le modifiche del caso. Ma la piattaforma di partenza (il pianale modulare MFA) è tale e quale alle vetture del basso di gamma della Stella: il mini-crossover, ma anche Classe A, Classe BCLA sedan e Shooting Brake. Le prime foto ufficiali mostrano il veicolo mentre mette alla prova le sue proprietà dinamiche ed elettro-chimiche nel Nord della Svezia. Dove fa freddo, molto freddo, e gli accumulatori sono sottoposti a stress estremi.

Mercedes EQA, alias GLA elettrica

ROAD TO THE FUTURE Non la vedremo al Salone di Ginevra, nuova Mercedes EQA: la campagna di presentazione di nuova GLA è ancora in corso, e al Palexpo i riflettori sono ancora tutti per il Suv formato combustione interna, o elettrificata solo in parte (GLA plug-in hybrid). Tuttavia l'alternativa ad emissioni zero tarderà soltanto qualche mese, popolando la famiglia EQ di un'altra proposta, la seconda dopo il Suv pioniere EQC. In realtà EQA si giocherà il titolo di elettro-Mercedes numero 2 con EQS: anche la super berlina lusso attraversa infatti la classica fase di rifinitura, e non è escluso che il suo esordio avvenga in anticipo. Sta di fatto che, a poco a poco, l'offerta di modelli elettrici made in Stoccarda cresce. La risposta dei clienti si è sin qui mostrata tiepida, ma è già ai prossimi anni che Mercedes fissa l'obiettivo. Ad un'era in cui, oltre che sulle pagine di magazine e social media, un'elettrica con la Stella sul muso sarà all'ordine del giorno anche su strada.


TAGS: mercedes foto spia mercedes eqa mercedes gla elettrica